Commozione per la scomparsa di Daniele Lescaro
Cronaca

Commozione per la scomparsa di Daniele Lescaro

Carrellista all’azienda Maina di corso Alessandria, negli anni passati era stato impegnato anche come addetto alla sicurezza in varie discoteche e locali della città, dal “113” al “Tutti giù per terra”

La notizia si è diffusa in fretta tra gli amici e l’improvvisa scomparsa di Daniele Lescaro ha destato grande commozione in città, tra tutti quanti lo conoscevano. Aveva appena 53 anni, viveva con la mamma, nel rione San Paolo.

Carrellista all’azienda Maina di corso Alessandria, negli anni passati era stato impegnato anche come addetto alla sicurezza in varie discoteche e locali della città, dal “113” al “Tutti giù per terra”.

Fino a che qualche problema di salute non glielo ha impedito. Numerosi i ricordi affettuosi nei suoi confronti che si stanno rincorrendo in questi giorni: tutti lo ricordano soprattutto come una persona buona.

«Era un ragazzo di straordinaria compagnia e aveva una grande dolcezza. Siamo sconvolti, era per noi un grande amico e lo ricorderemo sempre anche per la sua passione per il ballo», ricorda l’amico Aldo. Decine e decine le testimonianze di affetto e di saluto lasciate anche sulla sua pagina Facebook. Tra quelle di tanti amici e conoscenti, di straordinaria tenerezza il pensiero a lui rivolto dalla nipote: «Nei jeans il biglietto della spesa che ogni mercoledì facevi al mercato per te e nonna, quante persone che parlano bene di te, che hanno conosciuto una parte di te che noi non conoscevamo. Quanti ricordi e per fortuna molti in questo ultimo periodo, quando ritornavamo a casa assieme dopo il lavoro, il tuo salutarti di sfuggita in centro davanti al Cocchi, pensando che ci saremmo rivisti presto. Stavolta non è stato così».

Molti ricordano di un sorriso, un saluto cordiale e amichevole, parole allegre scambiate con Daniele Lescaro ogni volta che lo si incontrava in centro. In tutti ha lasciato tanta emozione.

Marta Martiner Testa

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo