Così si truffano gli anziani
Cronaca

Così si truffano gli anziani

Molti i casi che si sono registrati negli ultimi mesi in città e nei paesi dell’Astigiano, attuati attraverso i sistemi più classici, ma anche con gli stratagemmi più fantasiosi e originali. Il suggerimento da parte delle stesse forze dell’ordine, che poi operano per individuare ladri e truffatori, è sempre lo stesso: diffidare degli sconosciuti, non aprire la porta ad estranei, chiedere consiglio a familiari o vicini di casa, avvisare polizia e carabinieri di fronte a dubbi e sospetti…

Hanno l’obiettivo di sottrarre denaro e causano un danno economico, a volte anche ingente. Ma portano con sé anche un pesante danno morale, generando timore e insicurezza. Le truffe, di cui nella maggior parte dei casi cadono vittime gli anziani, sono un fenomeno particolarmente subdolo e odioso.

Molti i casi che si sono registrati negli ultimi mesi in città e nei paesi dell’Astigiano, attuati attraverso i sistemi più classici, ma anche con gli stratagemmi più fantasiosi e originali. Il suggerimento da parte delle stesse forze dell’ordine, che poi operano per individuare ladri e truffatori, è sempre lo stesso: diffidare degli sconosciuti, non aprire la porta ad estranei, chiedere consiglio a familiari o vicini di casa, avvisare polizia e carabinieri di fronte a dubbi e sospetti. Si propongono incontri informativi con la popolazione, si pubblicano opuscoli e manifesti, si fa informazione.

Eppure, nonostante le numerose iniziative l’elenco delle truffe continua ad allungarsi, arricchendosi di sempre nuovi casi. Di seguito (leggi articolo correlato) una panoramica sulle “astuzie” impiegate dai truffatori per ingannare e derubare le loro vittime: una breve casistica che vuole essere di aiuto nell’evitare truffe e raggiri, attraverso l’esperienza già vissuta da chi si è trovato a cadere, suo malgrado, nella “rete” di malintenzionati che dedicano il loro tempo a “studiare” le potenziali vittime e carpire informazioni sulle loro abitudini, appoggiandosi a volte a complici che intervengono allo scopo di rendere più credibile il raggiro.

Marta Martiner Testa

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail