bagni pubblici cimiteri costigliole
Cronaca

Costigliole d’Asti, razzie e danneggiamenti nei bagni pubblici dei cimiteri

Amareggiato il sindaco per l’ennesimo episodio di vandalismo nel cimitero del paese dopo quelli di Motta e Bionzo

È amareggiato il sindaco di Costigliole Enrico Cavallero. E lo sono anche molti costigliolesi, che hanno manifestato il loro disappunto attraverso i canali social. L’amministrazione comunale, di fronte all’ennesimo episodio di danneggiamento dei bagni pubblici dei cimiteri del territorio, ne ha annunciato la chiusura temporanea, in attesa delle necessarie riparazioni.

«L’ultimo episodio si è verificato al cimitero di Costigliole: ci siamo accorti alcuni giorni fa che i bagni del cimitero del capoluogo erano stati vandalizzati, imbrattandoli e portando via gli arredi, dai sanitari alla cassetta per l’acqua – spiega il sindaco – Ma già in precedenza avevamo dovuto provvedere alla chiusura dei bagni in frazione Bionzo; e mesi fa episodi analoghi si erano verificati ai bagni del cimitero di Motta».

«Dispiace e c’è amarezza nel constatare che beni di proprietà di tutti i cittadini vengano saccheggiati e deturpati in questo modo – aggiunge il sindaco Cavallero – Si lavora per dare servizi a disposizione della cittadinanza e poi c’è chi vanifica impegno e risorse in questo modo. In programma da parte nostra c’è l’installazione di telecamere anche presso i cimiteri: siamo in graduatoria nel bando per la sicurezza e contiamo il prossimo anno di reperire le risorse necessarie».

Marta Martiner T.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail