La Nuova Provincia > Cronaca > Dormono in camera con la stufa a legna
Sette persone intossicate da monossido
CronacaAsti -

Dormono in camera con la stufa a legna
Sette persone intossicate da monossido

Un'intera famiglia senegalese residente ad Asti è stata ricoverata questa mattina al Pronto Soccorso per i sintomi comuni di mal di testa, vomito e mal di stomaco. Ora sono sotto ossigeno e oggi verranno inviati a Torino per un trattamento in camera iperbarica. Il freddo di ieri li ha spinti ad accendere la stufa a legna e, senza sufficiente ricambio d'aria, la camera si è saturata di monossido …

Si sono presentati questa mattina al Pronto Soccorso dell'ospedale di Asti in sette, tutti appartenenti allo stesso nucleo famigliare (compreso un amico) e tutti accusando gli stessi sintomi: mal di testa, mal di stomaco e vomito.
Ad un primo esito degli esami del sangue è arrivata la risposta: intossicazione da monossido di carbonio. Si tratta di quattro persone adulti e di tre minorenni, di 5, 11 e 16 anni. Senegalesi, abitano in un alloggio astigiano e hanno riferito ai medici di aver passato la notte in una camera scaldata con una stufa a legna a braciere, spiegando così le ragioni dell'intossicazione.

Che non è grave, si affrettano a sottolineare i vertici dell'ospedale, ma seria e da tenere sotto controllo.
Ora le sette persone sono sotto ossigeno e attendono il trasferimento alla camera iperbarica di un ospedale di Torino dove verranno sottoposti ad un primo trattamento che probabilmente verrà ripetuto anche domani. Nel frattmepo torneranno in Pronto Soccorso ad Asti dove i medici terranno sotto controllo i valori del sangue.

All'opera gli uffici amministrativi per rintracciare il capofamiglia che questa mattina si è alzato presto ed è andato regolarmente a lavorare, pur non in condizioni eccellenti. Lo stanno cercando per avvertirlo del ricovero di tutto il resto della famiglia e per invitarlo al Pronto Soccorso a farsi visitare.

d.p.

Articolo precedente
Articolo precedente