milano cc2
Cronaca
Carabinieri

Due astigiani arrestati nell’operazione dei carabinieri di Milano contro lo spaccio di eroina e cocaina

Uno dei due rientrava nell’indagine milanese; il fratello si trovava per caso da lui ma gli hanno trovato addosso 76 grammi di cocaina

Sono stati arrestati questa mattina ad Asti, dai carabinieri del Comando provinciale di Milano, due fratelli albanesi: uno era già destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in seguito alla conclusione di indagini partite dal capoluogo lombardo, l’altro si trovava casualmente da lui per un breve soggiorno ed è stato arrestato in flagranza in quanto trovato con 76 grammi di cocaina  addosso.

In tutti sono stati 13 gli arrestati: insieme ai due albanesi, anche altri 2 connazionali, 4 egiziani, 2 marocchini, 2 italiani e 1 romeno: un gruppo multietnico che, secondo le accuse che arrivano da Milano, era particolarmente attivo nel narcotraffico di eroina e cocaina in grandi quantità.

L’indagine ha intercettato due gruppi di spacciatori. Il primo, di matrice albanese, è stabilmente radicato sul territorio milanese ma organizzato da potersi “allargare” per traasporto e consegna di grandi quantitativi di stupefacenti anche fuori provincia con viaggi documentati a Bergamo, Monza e Brianza, Cremona, Torino, Verona ed Asti.

L’altro gruppo invece fa capo ai nordafricani che sono coinvolti nello spaccio al dettaglio delle dosi, prevalentemente cocaina e hashish soprattutto nella città di Abbiategrasso con una forte capacità di affermare con violenza la propria supremazia nel riscuotere i crediti insoluti dai tossicodipendenti che non avevano saldato i conti.

Nel corso delle attività sono stati sequestrati complessivamente 10 kg di hashish, 2 kg di marijuana, 1 kg di cocaina, 200 grammi di cocaina oltre a sostanza da taglio e oltre 77 mila euro in contanti.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale