Due auto con sospetti ladri a bordo sfuggono alle forze dell'ordine
Cronaca

Due auto con sospetti ladri a bordo sfuggono alle forze dell'ordine

Nella nottata di domenica i carabinieri di Asti, nel transitare in una via della periferia ovest della città, hanno notato una Mercedes nera con tre persone a bordo. Il conducente, alla vista della

Nella nottata di domenica i carabinieri di Asti, nel transitare in una via della periferia ovest della città, hanno notato una Mercedes nera con tre persone a bordo. Il conducente, alla vista della “gazzella”, si è dato alla precipitosa fuga per le strade adiacenti, spegnendo le luci dell’autovettura allo scopo di far perdere le tracce. Approfittando della notte e nonostante l'inseguimento dei carabinieri, i tre sospetti sono riusciti a dileguarsi e, dopo aver abbandonato il mezzo in una zona rurale, a darsi alla fuga a piedi per le campagne circostanti.

Dopo alcuni minuti di ricerche i militari hanno rinvenuto l’autovettura abbandonata con il motore ancora acceso che dalle successive verifiche alla banca dati è risultata essere stata rubata ad Asti il 6 giugno scorso. All’interno del veicoli i carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro alcuni arnesi per lo scasso, indumenti di vario genere ed una parrucca di colore nero, oggetti verosimilmente utilizzati dai tre per commettere furti o rapine in abitazione.

Sempre ad Asti, il 7 giugno scorso, i militari della stazione di Montemagno, nell’espletare un servizio di controllo al territorio, hanno notato una Audi A4, di grossa cilindrata, con quattro persone sospette a bordo ed avendo visto che presentava targhe verosimilmente contraffatte, hanno quindi deciso di fermarla per un controllo, ponendosi con il mezzo militare alla spalle dell’auto.

A quel punto il capo servizio, sceso per effettuare il controllo dei quattro, è stato investito dall’auto il cui conducente aveva ingranato la retromarcia speronando la vettura dei carabinieri e dandosi poi ad una precipitosa fuga facendo perdere le tracce. Il militare investito, grazie alla pronta reattività, è riuscito a scansarsi subendo solo una lieve ferita alla caviglia destra, medicata dai sanitari dell’ospedale Cardinal Massaia di Asti.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo