Investì il collega Crepaldi: prima udienza del processo alla camionista tedesca
Cronaca

Investì il collega Crepaldi: prima udienza del processo alla camionista tedesca

Prima udienza oggi, lunedì, al tribunale di Asti a carico della camionista tedesca 52enne Karin Jutta Weckerle, responsabile secondo l'accusa dell'omicidio del camionista astigiano Massimo

Prima udienza oggi, lunedì, al tribunale di Asti a carico della camionista tedesca 52enne Karin Jutta Weckerle, responsabile secondo l'accusa dell'omicidio del camionista astigiano Massimo Crepaldi, 47 anni, nel gennaio 2012. Una morte salita alle cronache nazionali anche perché verificatosi nell’ambito della protesta degli autostrasportatori che per alcuni giorni aveva paralizzato l’Italia.

La donna, ferma per il blocco stradale nei pressi del casello di Asti Ovest, aveva cercato di ripartire verso Torino travolgendo il collega. Arrestata dalla polizia era poi stata rimessa in libertà. Nel corso del processo preliminare di novembre l’avvocato  della  famiglia Crepaldi, Pasquale Demetrio, e quello dell’imputata, Maria Grazia Marelli, hanno concordato un risarcimento che l’assicurazione si è impegnata a versare subito.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo