La giornata di Liberain ricordo delle vittime di mafia
Cronaca

La giornata di Libera
in ricordo delle vittime di mafia

“Ponti memoria, luoghi d’impegno” è lo slogan con il quale si celebra anche ad Asti, stamattina, la giornata in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Un momento di riflessione proposto

“Ponti memoria, luoghi d’impegno” è lo slogan con il quale si celebra anche ad Asti, stamattina, la giornata in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Un momento di riflessione proposto da Libera di Asti che avrà inizio alle 10,30 in piazza San Secondo. Saranno gli studenti delle scuole astigiane i protagonisti della giornata con testimonianze, esibizioni, canti e letture. Seguirà, a mezzogiorno, l’atteso e suggestivo momento della lettura dei “pizzini della memoria”, ovvero i 900 nomi di vittime da condividere e poi le conclusioni affidate alle autorità cittadine. «Le parole hanno un peso e un significato che Libera vuole condividere con tutta la cittadinanza – spiegano dal comitato di Asti – ed è questo il senso di questo incontro che si rinnova di anno in anno».

Libera parla di ponti, perchè sono quelli che aiutano a superare gli ostacoli, naturali o artificiali che siano. Parla di memoria, che non è solo ricordo, ma anche la rilettura di fatti con sensibilità nuove in modo da trasmettere sempre emozioni e stimoli. Parla di luoghi, quelli dove ognuno vorrebbe fermarsi per trovare gli amici. Parla di impegno, quello che per Libera significa diffondere la cultura della legalità, dell’uso sociale dei beni confiscati alle mafie, dell’educazione alla democrazia, dell’impegno contro la corruzione, dei progetti sul lavoro e lo sviluppo e le attività antiusura. Tutto questo con la gioiosa creatività e voglia di speranza che i giovani, ogni anno, sanno trasmettere nelle tante piazze italiane in questa particolare giornata.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo