lupo1_interno_0
Cronaca
Lupi

Maretto, lupi nuovamente all’attacco: sbranata una cerva con il suo cucciolo

«Secondo gli accertamenti dei veterinari dell’Asl si tratta sicuramente di un branco», spiega il sindaco Roberto Palma

Ancora attacchi di lupi nel nord Astigiano. Nuove segnalazioni arrivano da Maretto, dove ad essere presi di mira dai predatori sono stati i cervi della tenuta del vicesindaco Luca Cantamessa: sbranati una femmina con il suo cucciolo.

«Secondo gli accertamenti dei veterinari dell’Asl che hanno verificato la dinamica dell’attacco e lo stato dei luoghi si tratta sicuramente di un branco», spiega il sindaco Roberto Palma.

Nonostante il rafforzamento della recinzione e i fili elettrificati, è già la terza volta che i lupi riescono ad introdursi nella tenuta e ad uccidere gli animali allo stato brado, probabilmente passando dai varchi dei cancelli, che per ovvi motivi, non sono coperti dal passaggio della corrente elettrica. Il branco, in passato, aveva già attaccato e ucciso un maschio di cervo adulto.

«Altri lupi hanno agito recentemente a Cantarana – aggiunge il sindaco – continuiamo a segnalare in Prefettura la situazione, ma sembra che non ci siano misure per contrastare le scorrerie di questi animali che sono protetti».

Anche la Regione è stata informata ed è a conoscenza del problema, ma non è ancora chiaro se saranno messe in campo delle contromisure.

«Come amministrazione siamo preoccupati per gli allevatori di bovini che ancora sono presenti sul nostro territorio – dichiara Palma – ma anche per le politiche di sviluppo del turismo escursionistico che stiamo impostando sulla nostra sentieristica e sulle strade bianche. Diventa difficile convincere i visitatori a percorrere questi itinerari con il rischio di imbattersi in un branco di lupi».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo