Nizza, guerra apertaai venditori abusivi
Cronaca

Nizza, guerra aperta
ai venditori abusivi

A Nizza il Comando di Polizia Municipale intensifica i controlli per contrastare abusivismo e accattonaggio. Tra le modalità con cui avvengono queste verifiche anche la presenza di agenti in

A Nizza il Comando di Polizia Municipale intensifica i controlli per contrastare abusivismo e accattonaggio. Tra le modalità con cui avvengono queste verifiche anche la presenza di agenti in borghese, supportati dai volontari nicesi dell'Associazione Carabinieri in congedo. Giornate prescelte, quelle di maggiore affluenza di persone in città: quindi il venerdì, giorno di mercato (la prima uscita di questo genere è avvenuta infatti due settimane fa), ma anche gli eventi a grande richiamo come la fiera di San Carlo, che ha animato la città del "Campanòn" la scorsa domenica. «Durante manifestazioni di questo tipo tendono prevedibilmente a giungere a Nizza venditori abusivi, questuanti e parcheggiatori abusivi -? spiega il comandante Silvano Sillano -? Il primo giorno di vigilanza, lo scorso venerdì, ha previsto il pattugliamento di vie e piazze cittadine con alcuni risultati degni di nota».

Primo intervento nel parcheggio di via Cirio, sulle sponde del Belbo, luogo ambito dove lasciare l'automobile con la piazza Garibaldi occupata dalle giostre: «Vi è stato individuato un soggetto di nazionalità rumena che esercitava l'attività di parcheggiatore abusivo con insistenti pretese. Gli agenti hanno comminato la prevista sanzione del Codice della Strada dell'importo di 765 euro. È stato inoltre messo in opera il sequestro amministrativo del denaro ottenuto con l'attività illecita nel corso della mattinata».

All'interno del centro storico sono stati inoltre individuati venditori abusivi, come spiega il Comandante: «Due soggetti di nazionalità marocchina erano intenti all'interno dell'area destinata al mercato a proporre ai passanti l'acquisto di merci varie, pur essendo privi della prevista autorizzazione per la vendita. È stato eseguito il sequestro della merce». I controlli hanno inoltre permesso l'identificazione e l'allontanamento di alcuni soggetti intenti a chiedere l'elemosina. «Nelle prossime settimane sarà intensificata l'attività di vigilanza con servizi mirati, in particolare nelle giornate di mercato» conclude Sillano.

Con la conclusione della Fiera di San Carlo, nel corso di questa settimana termina lo smantellamento delle giostre in piazza Garibaldi. L'area tornerà a essere destinata a parcheggio, e proprio in questo senso già in passato oggetto di altre forme di abusivismo, a tratti molesto: quello dei "parcheggiatori". Nel 2013 sono state identificate complessivamente 54 persone, cittadini comunitari ed extracomunitari, tutti provenienti da fuori città. L'individuazione dei singoli soggetti da parte della Polizia Municipale permetterebbe di monitorare e arginare il fenomeno.

Fulvio Gatti

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo