badino massimo
Cronaca

Domani l’addio a Massimo Badino, l’agronomo delle aree camper

Castelnuovo Belbo piange il suo consigliere comunale vinto da una terribile malattia

Aveva solo 43 anni

È scomparso all’età di 43 anni Massimo Badino, consigliere comunale di Castelnuovo Belbo, volontario di Protezione Civile e dottore agronomo “delle aree camper”. Da un paio di giorni, i commenti addolorati di amici e colleghi hanno cominciato a far capolino sulla sua bacheca di facebook. «Eravamo amici fin da bambini – racconta Aldo Allineri, primo cittadino castelnovese che l’aveva voluto in squadra. – Una persona sempre molto attiva e disponibile, che pianificando bene il proprio tempo riusciva a dedicarne una fetta sostanziosa al volontariato in amministrazione comunale. Ed era soprattutto un grande amico, che ci ha insegnato il rispetto dell’ambiente, con un sorriso e una positività che rimarranno sempre con noi».

Molte le iniziative del Comune di Castelnuovo Belbo a cui Badino ha contribuito in modo sostanziale. Sue le idee sia per il progetto di orto sinergico, per cui l’amministrazione fu premiata nel 2017 a Roma dall’ANCI, che nell’anno successivo “C’è posto per te 4.0”, iniziativa di rete nei territori dell’unione collinare “Vigne&Vini” per la riqualificazione di aree come quelle delle ex stazioni.

È stato inoltre collaboratore e amico di altri sindaci, tra cui Marilena Ciravegna di Maranzana, che racconta: «Potevo sempre contare su di lui per gli aiuti informatici e andavamo spesso insieme alle riunioni e ai convegni».

Circa 2 anni fa l’avvio di una malattia, all’inizio creduta bronchite, che se lo sarebbe infine portato via: «Mi ha colpito in modo in cui ha saputo affrontarla senza mai lamentarsi. Anche se informato, continuava a essere disponibile e positivo. Perdiamo una bella persona, nonché quello che avrebbe potuto portare ancora, in futuro, al nostro territorio». Le esequie si svolgeranno domani, martedì, alle 15,30 nella parrocchia di San Biagio.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo