carabinieri sparatoria corso matteotti
Cronaca
Tribunale

Omicidio di corso Matteotti: chiesti 24 anni per l’uomo che ha sparato

Quasi terminata la discussione in rito abbreviato davanti al gip Morando per la morte di Adriatik “Tiko” Xhafa avvenuta a fine ottobre dello scorso anno

E’ alle battute finali la discussione che si sta tenendo in rito abbreviato al Tribunale di Asti davanti al gip Morando sull’omicidio di corso Matteotti avvenuto a fine ottobre dello scorso anno in cui perse la vita Adriatik Xhafa di 39 anni.

Il pm Laura Deodato dopo una articolata requisitoria che ha ripercorso le indagini e gli interrogatori dell’imputato e dei testimoni, ha concluso per una richiesta di pena di 18 anni per l’omicidio e di altri 6 per lo spaccio di droga contestato all’imputato Gilmond Metaliu, 41 anni, connazionale della vittima conosciuta con il soprannome di “Tiko”.

Ha già concluso la sua arringa anche uno dei due difensori di Metaliu, l’avvocato Lamatina che ha ricordato come il suo assistito abbia confessato l’omicidio ma che, nel quantificare la pena, il giudice avrebbe dovuto tenere conto della provocazione subita dalla vittima. In corso l’arringa del secondo difensore, avvocato Xhafarri sull’imputazione relativa allo spaccio di droga.

L’imputato era in aula.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail