Due minorenni indagati per tentata rapinaLa vittima li ha riconosciuti per strada
Cronaca

Due minorenni indagati per tentata rapina
La vittima li ha riconosciuti per strada

Si è trovato ad incrociare per strada le due persone che verosimilmente lo avevano aggredito nel tentativo di derubarlo alcuni giorni prima in centro città. Non ha esitato ed ha subito avvisato la

Si è trovato ad incrociare per strada le due persone che verosimilmente lo avevano aggredito nel tentativo di derubarlo alcuni giorni prima in centro città. Non ha esitato ed ha subito avvisato la polizia. Dalla sala operativa della Questura sono state inviate in via Goltieri le pattuglie delle Volanti ed hanno iniziato le ricerche. La vittima del tentativo di rapina è un 18enne di Asti: camminando per strada aveva notato un giovane di carnagione chiara a bordo di una bicicletta di colore viola, riconoscendolo come colui che giorni prima, nell’intento di impossessarsi del suo cellulare, lo aveva colpito a  pugni, e con lui un altro uomo a piedi, di etnia nord africana, che aveva partecipato alla tentata rapina.

I poliziotti, partendo da via Goltieri, hanno avviato la ricerca dei due e nella zona di piazzetta del Varrone hanno scorto un gruppo di giovani seduti su due panchine e, accanto ad esse, una bici di colore viola. Gli agenti hanno provveduto ad una prima identificazione dei presenti, individuando quattro giovani quali potenziali autori del reato, di cui tre minorenni e tutti di varie nazionalità, in quanto originari di Russia, Marocco, Brasile e Costa D’Avorio, tutti residenti in Asti. I ragazzi sono stati accompagnati in Questura per la foto segnalazione e, al termine degli accertamenti, due minori, di origine russa e marocchina, sono stati indagati per la tentata rapina, ed il terzo minorenne è stato affidato ai genitori. Sono in corso da parte della polizia indagini per verificare se il gruppo avesse messo a segno altri reati analoghi nei giorni scorsi.

m.m.t.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale