La Nuova Provincia > Cronaca > Vende una villetta, ma era una truffa
CronacaAsti Costigliole - San Damiano -

Vende una villetta, ma era una truffa

Una storia di raggiri che ha dell'incredibile, sullo sfondo della campagna tra Montegrosso e Montaldo Scarampi. Un giovane geometra si è presentato da una donna proponendole l'acquisto di una casa. Dopo una visita all'abitazione, le ha suggerito di versare una caparra. Ma i proprietari della villetta erano ignari di tutto

Aveva pagato una caparra per acquistare una villetta, ma presentandosi alla porta di quell’abitazione i proprietari sono caduti dalle nuvole. La vicenda si snoda tra i due vicini paesi di Montegrosso e Montaldo Scarampi. Montegrossesi la vittima e il presunto truffatore; situata a Montaldo la casa che la signora credeva di poter acquistare. Un geometra montegrossese, di 36 anni, è stato denunciato dai carabinieri della locale stazione, guidata dal maresciallo Ferdinando Gatto, per i reati di truffa, appropriazione indebita ed esercizio abusivo della professione. Una signora di 44 anni, residente in paese, era interessata all’acquisto di un immobile: il giovane geometra, suo compaesano, avrebbe saputo dell’intenzione della donna e ne avrebbe quindi approfittato, presentandosi a lei come immobiliarista di un’agenzia astigiana e proponendole in vendita una villetta di Montaldo.

Le avrebbe persino fatto vedere sul posto l’abitazione, consigliandole di versare in breve tempo una caparra. La cifra pattuita è stata di 3 mila euro, che la signora ha provveduto a pagare. Quando però la donna si è accorta che la casa era ancora abitata, ha deciso di andare a parlare di persona con i proprietari. Una volta di fronte a loro, la certezza di essere stata raggirata. I padroni di casa si erano in effetti rivolti ad un’agenzia immobiliare, ma nulla sapevano del geometra di Montegrosso. A quel punto la vittima ha cercato di farsi restituire il denaro. Recandosi da quello che credeva un immobiliarista, questi gli avrebbe detto con molta naturalezza che non poteva restituire la somma di denaro, perché l’aveva già spesa. E che l’aveva impiegata per saldare dei debiti.

Alla donna non è rimasto altro da fare che rivolgersi ai carabinieri, che hanno immediatamente dato avvio ai necessari riscontri. Al termine dell’indagine è scattata la denuncia a carico del giovane. Sempre i carabinieri di Montegrosso hanno chiuso nei giorni scorsi un’indagine per una serie di furti che da tempo avvenivano in un bar di Montaldo. Piccole somme di denaro, intorno ai 20 euro, che sparivano ogni sera. Il titolare è andato in caserma a presentare il fatto. I militari, con l’ausilio di una telecamera installata nel locale, hanno scoperto che l’autore dei furti era un amico, che tempo prima si era procurato una copia delle chiavi.

m.m.t.

Articolo precedente
Articolo precedente