“Muscoli e dei”, tocca ai Marta Sui Tubi
Cultura e Spettacoli

“Muscoli e dei”, tocca ai Marta Sui Tubi

Prima il duro lavoro d'ingaggio, poi l'annuncio, la gioia dei fan e ora l'atteso live. I Marta Sui Tubi sono pronti a scaldare la platea astigiana, domenica (ore 21), per il quinto

Prima il duro lavoro d'ingaggio, poi l'annuncio, la gioia dei fan e ora l'atteso live. I Marta Sui Tubi sono pronti a scaldare la platea astigiana, domenica (ore 21), per il quinto appuntamento della rassegna di musica dal vivo "Indi(e)avolato", eccezionalmente nella cornice del Palco 19 di Asti (via Ospedale 19). Il gruppo siciliano arriva nella città di Alfieri in occasione della ristampa dell'album d'esordio, "Muscoli E Dei", in formazione trio per riproporre la scaletta dei suoi primi concerti nell'unica data piemontese del tour.

Il disco, uscito nel 2003 per l'etichetta Eclectic Circus, è stato il primo tassello di una brillante carriera che li ha portati in pochissimi anni ad essere una delle più acclamate e stimate band del panorama rock italiano. Già icone del mondo indipendente, fu il grande Lucio Dalla ad accorgersene, a promuoverli come "migliore live band in Italia" e a registrare con loro la bellissima "Cromatica", ultima testimonianza in studio della carriera del cantautore Bolognese.

Da lì in avanti una serie di successi: dal Festival di Sanremo 2013 al concertone del Primo Maggio in Piazza San Giovanni a Roma nello stesso anno, fino ad arrivare al duetto col Maestro Franco Battiato della scorsa estate e la partecipazione come ospiti musicali per quattro puntate consecutive a "Che tempo che fa" di Fabio Fazio su Rai Tre lo scorso gennaio. Palpabile la felicità dei ragazzi dell'associazione Indi(e)avolato, organizzatrice dell'omonima kermesse: «Dopo quattro anni di tentativi, non ultimo quello concomitante alla loro partecipazione al Festival di Sanremo, siamo finalmente riusciti ad averli con noi». Aprono la serata gli astigiani Med In Itali. Ingressi 10 euro, info 347/2102335.

l.g.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo