La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Al via “Schermi di carta” tra film e incontri
Cultura e spettacoliAsti -

Al via “Schermi di carta” tra film e incontri

Da stasera in Sala Pastrone la rassegna promossa dal Circolo cinematografico Vertigo

Rassegna “Schermi di carta”

Il circolo cinematografico Vertigo ha presentato, nei giorni scorsi, la nuova edizione della rassegna cinematografica “Schermi di carta”, organizzata in stretta collaborazione con il Comune di Asti.
Intitolata “Vino, amore e fantasia”, proporrà un cartellone che unisce arte, cinema e incontri.

I film

La prima parte della rassegna comincerà questa settimana con la proiezione di quattro film accomunati dal fatto di essere una trasposizione cinematografica di celebri romanzi.
Si inizierà stasera (martedì) con una proiezione in collaborazione con la cineteca di Bologna. Protagonista il film “Maigret e il Caso Saint – Fiacre” del 1958 di Jean Delannoy, interpretato da Jean Gabin, che rende omaggio a George Simenon, dalla cui penna è nato il commissario più famoso della Francia.Si continuerà venerdì 7 giugno con “Orgoglio e pregiudizio” di Joe Wright; martedì 11 giugno con “Chesil Beach. Il segreto di una notte” di Dominic Cooke; venerdì 14 giugno con “Chiamami con il tuo nome” di Luca Guadagnino.
Ogni film sarà introdotto da una presentazione a cura di giovani sotto i 29 anni. Le proiezioni si terranno sempre nella Sala Pastrone del Teatro Alfieri alle 17.30 e alle 21.15. Ingressi: 5,50 euro (ridotto a 4 euro per i soci Vertigo).

Gli altri appuntamenti

La rassegna, definita dagli organizzatori una “edizione zero”, comprenderà poi diversi appuntamenti inseriti nelle sezioni “Schermi di Carta – Expo” e “Schermi di Carta Off”. La prima con l’intento di creare un connubio con l’arte, tramite una mostra, e la seconda per promuovere un paio di incontri con autori o esperti di cinema. In fase di costruzione, poi, una successiva agenda che abbraccerà tutta l’estate. Al termine di ogni evento verrà offerto un aperitivo con prodotti locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente