La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Andrea Bosca, inizio d’anno tra tivù e teatro
Cultura e spettacoli Asti -

Andrea Bosca, inizio d’anno tra tivù e teatro

L'attore canellese all'Alfieri di Asti con un pezzo su Cesare Pavese

Da lunedì nella fiction “La guerra è finita” su RaiUno

Inizio d’anno scoppiettante per Andrea Bosca. Il trentanovenne attore canellese sarà al fianco di Michele Riondino, Isabella Ragonese, Valerio Binasco, Carmine Bruschini, Federico Cesari e Carolina Sala in “La guerra è finita”, fiction che inaugura il 2020 di Rai Uno. Il debutto lunedì 13 gennaio, in prima serata.

La mini-serie, quattro puntate prodotte da Palomar per la regia di Michele Soave, è ambientata nell’Italia che esce dalle macerie della Seconda Guerra mondiale.

E’ l’aprile del 1945, all’indomani della liberazione. Fuggiti dai campi di stermino tornano a casa i sopravvissuti, tra i quali molti bambini. Davide, ingegnere che ha fatto parte del Cln (impersonato da Michele Riondino), è alla ricerca della moglie Enrica e del figlio Daniele, deportati due anni prima. Davide non ritrova i propri cari ma incontra altri ragazzi che porta con sé a Milano sperando di fargli riabbracciare le proprie famiglie. Qui incontra Giulia (Isabella Ragonese), pedagogista, volontaria in un centro di rifugiati. Non trovando posto per i piccoli nelle strutture pubbliche, i due vanno ad “occupare” un’azienda agricola in disuso offrendo così riparo e assistenza a tanti ragazzi che nella guerra hanno perso gli affetti.

«In questa fiction si racconta la liberazione dell’Italia dal nazifascismo, soprattutto la sofferenza dei bambini che assistono all’orrore della guerra – racconta Bosca -. In questo quadro alcune figure di adulti cercheranno di aiutarli ridandogli speranza per ritornare alla vita normale. E’ un Paese in macerie, dove la vita è molto difficile, ma la solidarietà, il rispetto e il lavoro tra loro sarà la chiave per uscirne».

Debutto all’Alfieri con “La luna e i falò” il 17 gennaio

Intanto, Andrea Bosca sta mettendo a punto “La luna e i falò”, tratto dall’opera di Cesare Pavese che diventa spettacolo teatrale. <Lo presenterò, in anteprima nazionale – dice – al Teatro Alfieri di Asti il 17 gennaio prossimo. Nel mio primo lavoro da protagonista non potevo che ispirarmi alle mie terre>. E’ la storia dei personaggi che animano il romanzo pavesiano interpretati dallo stesso Andrea Bosca con la regia di Paolo Briguglia e prodotto da Bam Teatro. La pièce andrà poi in tournè nazionale. Spettacolo per le scuole il 16 gennaio, sempre al Teatro Alfieri.

Articolo precedente
Articolo precedente