Edificio 3
Storia di un intento assurdo
scritto e diretto da Claudio Tolcachir
traduzione Rosaria Ruffini
scene Marco Rossi
luci Claudio De Pace
costumi Giada Masi
con (in ordine alfabetico) Rosario Lisma, Stella Piccioni, Valentina Picello, Giorgia Senesi, Emanuele Turetta
produzione Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, Aldo Miguel Grompone, Timbre4 Buenos Aires. Foto © Masiar Pasquali
Cultura e Spettacoli
Teat

“Edificio 3”, la commedia che mette al centro sentimenti e sogni

Secondo appuntamento, venerdì 4 novembre, con la Stagione del Teatro Alfieri. In scena lo spettacolo scritto e diretto da Claudio Tolcachir

Secondo appuntamento, venerdì 4 novembre alle 21 al Teatro Alfieri, con la Stagione 2022/2023.
In scena la commedia “Edificio 3 – Storia di un intento assurdo”, primo spettacolo in abbonamento del cartellone, scritta e diretta da Claudio Tolcachir. Drammaturgo, regista e attore argentino, è fondatore del Teatro Timbre 4 a Buenos Aires, dove vive e lavora. Protagonista indiscusso della scena argentina, dal 2005 ha cominciato a riscuotere successo anche a livello internazionale. Le sue opere, infatti, sono rappresentate in oltre 20 Paesi del mondo e sono state tradotte e pubblicate in sei lingue.

La storia

Sul palco Rosario Lisma, Stella Piccioni, Valentina Picello, Giorgia Senesi ed Emanuele Turetta, che daranno vita a personaggi che condividono lo spazio ristretto di un ufficio. Le loro vicende personali si intrecciano con momenti di commozione, effetti grotteschi e di comicità. C’è Sandra (Giorgia Senesi), single che fa di tutto per rimanere incinta; Ettore (Rosario Lisma), cinquantenne mammone, che solo dopo la morte della madre si avventura nelle prime goffe esperienze amorose; c’è la confusionaria, invadente, affettuosa Monica (Valentina Picello), che non sapendo vivere la propria vita, si infila in quelle altrui; c’è l’amore combattuto tra Manuel (Emanuele Turetta), ragazzo fragile e violento, e la più equilibrata Sofia (Stella Piccioni). Tradimenti, equivoci, desideri irrefrenabili, sogni e rimpianti. «Tutta la vita – commentano i protagonisti – davanti agli occhi degli spettatori, che si riconoscono in queste storie. Siamo noi i cinque abitanti di “Edificio 3”. Siamo noi che rimpiangiamo il primo amore, che lottiamo ogni giorno contro la solitudine, che nel lutto scopriamo noi stessi, che siamo traditi con chi meno ci aspettiamo, che non troviamo le parole, che mentiamo per nasconderci. Noi, ingenui a cinquant’anni, disincantati a venti».
Lo spettacolo ha debuttato al Piccolo Teatro Studio Melato lo scorso anno.

Biglietti

Biglietti: 23 euro platea, barcacce, palchi; 18 euro loggione.
Prevendita alla cassa del Teatro Alfieri (aperta dal martedì al venerdì dalle 10 alle 17); online su http://www.bigliettoveloce.it e http://www.allive.it. Per informazioni e prenotazioni 0141.399057/399040.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo