Graffiti, rap e breakdancePer una sera l'hip hop torna in città
Cultura e Spettacoli

Graffiti, rap e breakdance
Per una sera l'hip hop torna in città

E' lo spirito che unisce le periferie di tutto il mondo, la cultura che offre più forme espressive ai ragazzi che si sentono ai bordi delle città. «L'hip hop sta tornando ad Asti»,

E' lo spirito che unisce le periferie di tutto il mondo, la cultura che offre più forme espressive ai ragazzi che si sentono ai bordi delle città. «L'hip hop sta tornando ad Asti», assicura Alessandro Mongelli, organizzatore insieme a Daniel Giuca della serata di graffiti, rap e breakdance in programma per domani sera al Caffé Garibaldi. Mentre la città celebra la sua Notte Rosa (vedi articolo a pagina 10), dalle 21 nel locale di via Garibaldi spazio a ospiti e alla gara di freestyle, cioè la battaglia all'ultima rima in cui due avversari si scambiano proiettili verbali, fino a che il pubblico non ha acclamato un vincitore. In palio l'intero montepremi accumulato con le iscrizioni.

«L'evento nasce perché ci siamo resi conto che l'hip hop ad Asti era morto – spiega Mongelli – per noi generazione degli anni ?90 non è rimasto niente di questa cultura. Organizzeremo una serie di eventi per trasmettere una filosofia di vita, per dare alle giovani generazioni qualcosa da portare avanti.» All'evento parteciperà Sabrina Molinelli, meglio conosciuta come Sab Sista, che ha iniziato a rappare all'età di quindici anni ed è diventata una figura affermata a livello nazionale. Dopo qualche anno trascorso in silenzio, l'artista di Nichelino ha recentemente pubblicato il nuovo singolo "Riconoscila".

Sabato sera ospite anche il duo Palla & Lana, rapper di Varese che dopo una serie di collaborazioni negli anni Novanta si sono uniti per lavorare a nuovi progetti. Il più recente è "Polvere diamanti", curato tra gli altri da Mondo Marcio. Tra una gara di freestyle e un pezzo rap, ci sarà spazio anche per i graffiti di SirTwo. Al secolo Cristiano Lupario, una celebrità nell'ambiente, è attivo dal 1989: illustratore, grafico e sculture, le sue bombolette hanno dato vita a innumerevoli muri e tele. Informazioni e iscrizioni alla battaglia di rime al 347 4707670.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo