Libri in giro per tutti:arriva il "Bookcrossing"
Cultura e Spettacoli

Libri in giro per tutti:
arriva il "Bookcrossing"

Si svolgerà da oggi, venerdì, al 16 ottobre l'iniziativa "Bookcrossing": percorso nelle vie del centro storico di Asti, tra arte, cultura, moda e design ed enogastronomia. Il

Si svolgerà da oggi, venerdì, al 16 ottobre l'iniziativa "Bookcrossing": percorso nelle vie del centro storico di Asti, tra arte, cultura, moda e design ed enogastronomia. Il Bookcrossing nasce nel 2001 con lo scopo di condividere un libro con il mondo, ed è gia stato sperimentato in altre città italiane ed europee riscuotendo notevole successo.

L'iniziativa è stata proposta da Milena Mastrazzo che con l'appoggio dell'assessore Parodi ha coinvolto alcune attività commerciali e artigianali nell'ottica di uno scambio culturale, e consiste in un invito a tutti gli astigiani e ai turisti presenti nella città ad uscire di casa ogni venerdì portando con sè un libro allo scopo di condividerlo con gli altri passeggiando per le vie del centro, dove potranno trovare dei tavolini, esposti all'esterno di alcuni negozi, facilmente identificabili da un logo di riconoscimento e qui potranno decidere di sedersi, leggere o anche solo sfogliare un libro o magari di lasciarne uno proprio. I libri possono essere di qualunque tipo dalle riviste ai romanzi inoltre i commercianti che vorranno potranno anche lasciare un bigliettino all'interno dei libri che metteranno a disposizione con un paio di righe scritte o un augurio.

È quindi un'esperienza di condivisione fra lettori per favorire uno scambio culturale, offrire nuove esperienze ai lettori e far emergere la grande bellezza di asti attraverso il più nobile degli hobby: la lettura. Saranno messe a disposizione circa 1500 cartine, distribuite fra varie attività commerciali coe bar ristoranti e alberghi, che illustreranno agli interessati il percorso in cui si svolgerà il progetto e le varie postazioni dove avrà luogo l'iniziativa. Quest'idea ha velocemente raccolto consensi e suscitato l'interesse dei cittadini, tanto da ottenere l'adesione di ventisei commercianti, e si prevede di molti più cittadini.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo