Toussaint Pablo 3
Cultura e Spettacoli
Pittura

Nuovi riconoscimenti in Italia e all’estero per Pablo Toussaint

Premiato dalla città di Shanghai, si è visto dedicare le copertina da due noti catologhi d’arte statunitensi

Nuovi riconoscimenti, a livello internazionale, per il pittore Pablo T. Ovvero Pablo Toussaint, artista contitolare della casa editrice astigiana Letteratura Alternativa Edizioni.
Dopo il Premio Monte Carlo, ricevuto lo scorso ottobre, è stato tra i 50 artisti a ricevere, lo scorso gennaio, il Premio mondiale delle arti visive conferito dalla città di Shanghai.
Sono state esposte sue opere per l’occasione?
Sì, sono attualmente esposte cinque mie opere presso il Long Museum di Shanghai. Nello specifico, mi hanno richiesto cinque astratti materici di medie e grandi dimensioni. Saranno esposti per sei mesi, salvo proroghe.
Nel frattempo due noti cataloghi di arte contemporanea statunitensi – il “Los Angeles influence of art” e il “New York art collection” – le hanno dedicato le loro copertine…
Sì, puntando soprattutto sul fatto che la mia arte è eclettica, in quanto spazia dal figurativo all’astratto. Essendo cataloghi dedicati ai collezionisti, hanno consentito inoltre di confermare la mia presenza alla nota galleria “White Spice” di New York anche per il 2022 e mi hanno aperto la strada alle gallerie di Los Angeles.

Il progetto in Giappone e l’esposizione a Venezia

Altro?
Sono in attesa di un prestigioso conferimento da parte di una capitale europea. Anche in questo caso, comunque, si tratta di un conferimento e non di un premio per aver partecipato a concorsi.
Sempre in ambito internazionale, poi, sono stato invitato dalla rivista specializzata per collezionisti nipponici “Tokyo Art” a lanciare il nuovo progetto “L’altra metà” nella città di Tokyo. Si tratta di realizzare un catalogo virtuale che include dodici mie opere (tre serie da quattro) che descrivono a livello astratto i paesaggi delle mie origini: Catania e Parigi, città natali dei miei genitori, e Asti, dove vivo.
E in Italia?
E’ stata prolungata l’esposizione di due mie opere – di stile figurativo cubista – presso il Complesso monumentale La pietà di Venezia, nell’ambito della Biennale. Mi fa piacere perché anche a livello nazionale viene mostrato interessamento nei miei confronti.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo