Cotto e Pasquali semifinale
Cultura e Spettacoli
Musica

Piero Cotto e Beatrice Pasquali alla finale di “The Voice Senior”

Scelti da Gigi D’Alessio in occasione della semifinale andata in onda ieri sera su Rai Uno con la conduzione di Antonella Clerici

I cantanti astigiani Piero Cotto e Beatrice Pasquali parteciperanno alla finale del talent show “The Voice Senior”,  che premia le più belle voci sopra i 60 anni, in programma venerdì 21 gennaio su Rai Uno con la conduzione di Antonella Clerici.
Ad ammetterli, in occasione della semifinale andata in onda ieri sera, il loro coach Gigi D’Alessio, che ha selezionato anche Annibale Giannarelli e Claudia Arvati tra i sei concorrenti protagonisti della semifinale.
In totale, quindi, si contenderanno la vittoria della seconda edizione di “The Voice Senior”, che sarà decretata dalla votazione del pubblico a casa, dodici concorrenti, tre per ognuna delle quattro squadre capitatane da un coach: oltre a Gigi D’Alessio, Clementino, Loredana Bertè e Orietta Berti.

Le parole di D’Alessio

In occasione della semifinale D’Alessio ha chiesto alla coppia – musicale e di vita – di cantare “You make me feel brand new” dei Simply Red. Cotto e Pasquali si sono preparati durante la settimana con la sua supervisione, come prevede il programma, durante cui il cantautore napoletano aveva sottolineato il notevole risultato che emerge quando cantano all’unisono. Complimenti fioccati anche prima del’esibizione di ieri sera. “Comincio – ha detto D’Alessio presentandoli  – con un corpo e un’anima: due voci incredibili, la prima coppia che partecipa a “The Voice Senior”. Sono una coppia, ma quando cantano diventano una sola voce”.
L’esibizione lo ha poi definitivamente convinto. “Sono soddisfatto della scelta della canzone – ha commentato – in quanto, come si dice a Napoli, l’hanno “pittata”, ne hanno fatto un quadro. Sono stati veramente molto bravi. Mi gioco fino in fondo la novità di questa edizione (appunto la partecipazione di una coppia, ndr) e ammetto alla finale Piero Cotto e Beatrice Pasquali”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo