La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > “Self made”, il nuovo singolo di Botaz che anticipa l’album
Cultura e spettacoli Asti -

“Self made”, il nuovo singolo di Botaz che anticipa l’album

Il cantautore astigiano, all'anagrafe Daniele Profeta, sta lavorando all'uscita del disco da solista, disponibile su cd in autunno

Uscito “Self made”

Si può ascoltare da alcuni giorni sulle piattaforme digitali il singolo, intitolato “Self Made”, del cantautore e musicista astigiano Botaz. Brano che precede l’uscita dell’omonimo album che sarà disponibile su cd in autunno.
Botaz, all’anagrafe Daniele Profeta, 25 anni, sta quindi lavorando all’uscita del suo disco da solista. Un mini album che contiene 12 tracce, nato dalla volontà di esprimere i propri sentimenti che alternano amore e rabbia, sogni e realtà. Raccontando così l’excursus della sua vita in una visione tutta rap e indie, mostrando come si sia fatto strada da solo nello scacchiere della vita.

Tra passato e progetti futuri

Tutto è cominciato, musicalmente parlando, nel 2010, quando Botaz ha partecipato al suo primo contest nell’Astigiano come vocal leader del gruppo “Poetry in motion”. Entusiasta del fatto di aver sfiorato la finale, il gruppo ha prodotto l’anno successivo il primo album intitolato “L’incubo mixtape”, i cui temi predominanti sono i sogni e gli incubi. Nel 2012 il gruppo si è sciolto e Daniele Profeta, dopo una breve pausa in cui ha scritto testi e musica per sé stesso, ha proseguito la carriera da solista con il nome di Botaz. Nel novembre del 2018 ha pubblicato sul suo canale YouTube il primo singolo dal titolo “Quadro di magia”, seguito qualche mese dopo dal secondo brano “Giubbotto rosso”. Ad inizio 2019 ha deciso di partecipare al contest internazionale Tour Music Fest e, dopo un percorso di selezione lungo se mesi, con il suo brano dedicato al figlio e intitolato “Tutta la fortuna che ho”, è approdato alla finale nazionale tenutasi a Roma, risultando tra i migliori 20 rapper italiani su oltre 20mila partecipanti. Successivamente, sempre sul suo canale YouTube, ha postato il suo inedito dal titolo “Le urla di un pazzo”, supportato dal suo primo video. Lo scorso aprile ha quindi pubblicato “Ninna nanna”, una canzone autobiografica dove si evince la voglia di emergere nel mondo musicale nonostante le difficoltà del periodo di pandemia, postata sul canale YouTube (corredata dal video) e su Spotify.
Ora, per quanto riguarda i progetti futuri, tutto è legato all’incertezza dei concerti e delle esibizioni dal vivo per le restrizioni imposte dal Covid. Botaz è in attesa di conferma di alcune date, tra cui quelle in provincia di Brescia e di Padova, a Roma, oltre che in Calabria, Puglia e Campania. Il tutto è legato anche legato al percorso avviato per la partecipazione ad un talent che lo terrebbe impegnato settimanalmente. Ma, per scaramanzia, preferisce per ora non svelare altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente