La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Un viaggio fantasioso all’interno dei cibi con due clown vestiti da cuochi
Cultura e spettacoli, Tempo libero Asti -

Un viaggio fantasioso all’interno dei cibi con due clown vestiti da cuochi

Continua all'Alfieri la rassegna "Domeniche a teatro" rivolta alle famiglie

Domeniche a teatro

Continuano le Domeniche a teatro, la rassegna rivolta alle famiglie che propone spettacoli pensati per i più piccoli.
Ad organizzarla il Progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte, che in tutta la regione seleziona i migliori spettacoli di Teatro Ragazzi di compagnie professionali nazionali e internazionali, con Fondazione TRG Onlus e Piemonte dal Vivo, oltre al sostegno di Comune di Asti, Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo e Fondazione CrAsti.
Oggi (domenica), alle 16 al Teatro Alfieri, andrà in scena “L’omino del pane e l’omino della mela” con i Fratelli Caproni, spettacolo di e con Alessandro Larocca e Andrea Ruberti (che curano anche scene, costumi e luci), musiche Gipo Gurrado.

Lo spettacolo

Due buffi personaggi, mezzi cuochi e mezzi clown, creatori di storie fantasiose e di ricette, hanno deciso di preparare un lauto pranzetto a tutti i bambini e di spiegare loro i segreti dei cibi più buoni e della loro realizzazione. Ma uno dei due, molto sbadato, ha comprato solo una pagnotta e una mela. Così, tra una ricetta un po’ speciale e numeri da clown, i due iniziano un viaggio fantasioso all’interno dei cibi, fino ad entrare nel pane dove incontrano un buffo omino – l’Omino del pane appunto – che abita nella pagnotta e che non vuole saperne di farsi affettare…
Tra gag e interazioni con il piccolo pubblico, i due cuochi-clown scoprono che questi magici omini abitano nei frutti e in tutti gli alimenti più strani, accompagnando i bambini nel mondo del cibo alla scoperta dei suoi segreti.

Biglietti

Biglietti: 6 euro, acquistabili il giorno dello spettacolo direttamente alla cassa del teatro a partire dalle 15. Info: 0141/399057.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente