Via agli incontri della Fondazione Goriaper mille studenti delle superiori
Cultura e Spettacoli

Via agli incontri della Fondazione Goria
per mille studenti delle superiori

Oggi, giovedì 5 febbraio, presso l'aula magna del Polo Universitario Astiss, inizierà il ciclo dei quattro incontri 2015 dedicato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, ideato e

Oggi, giovedì 5 febbraio, presso l'aula magna del Polo Universitario Astiss, inizierà il ciclo dei quattro incontri 2015 dedicato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, ideato e organizzato dalla Fondazione Giovanni Goria, patrocinato dalla Prefettura di Asti con l'Ufficio Scolastico Piemontese? ambito di Asti e Uniastiss in collaborazione con Libera Asti. Dopo il successo del ciclo 2014 sulla "crisi del nostro tempo", conclusosi al Palasanquirico con l'incontro tra Don Luigi Ciotti e oltre mille studenti, la Fondazione quest'anno ha proposto un percorso di approfondimento sul delicato tema della corruzione nel nostro Paese.

"Conoscere la corruzione per prevenirla" questo il titolo del progetto che si articolerà in quattro incontri, il primo dei quali si terrà appunto giovedì e vedrà come relatore il Prof. Rocco Sciarrone, docente di Sociologia generale presso l'Università di Torino che da oltre 15 anni studia con analisi teoriche e ricerche empiriche, il fenomeno delle mafie italiane, in particolare il radicamento territoriale nelle aree di genesi storica, i processi di espansione in nuove aree, i rapporti con la sfera legale dell'economia e della politica, i meccanismi di riproduzione delle reti mafiose. È direttore di LARCO (Laboratorio di analisi e ricerca sulla criminalità organizzata) presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell'Università di Torino.

Un primo incontro dedicato ad inquadrare il fenomeno della corruzione e della criminalità organizzata in Italia, osservato sia nelle sue specificità nazionali sia attraverso comparazioni a livello internazionale. Si analizzerà, in particolare, il fenomeno mafioso, con attenzione alle relazioni di collusione e di complicità, ai processi di radicamento territoriale e di espansione nel Nord Italia. Si approfondirà come la corruzione investa tutti gli ambiti della vita quotidiana per fare comprendere come questo fenomeno impatti realmente sulla vita di ognuno di noi, cercando di delineare quali sono i fattori di "vulnerabilità" e i comportamenti che possono essere considerati "a rischio". Centrali saranno i riferimenti a casi concreti e sarà tematizzato il rapporto tra legalità e illegalità con particolare riferimento al funzionamento della politica e dell'economia.

I prossimi incontri al Polo Universitario, tutti al completo, vedranno come relatori il Procuratore di Asti, dott. Giorgio Maria Antonio Vitari il 12 febbraio e il 18 febbraio Leonardo Ferrante, Responsabile scientifico di Riparte il futuro, la più grande campagna digitale contro la corruzione mai organizzata in Italia, promossa da Libera e Gruppo Abele. L'incontro finale si terrà al Teatro Alfieri il 24 marzo alle 10 e vedrà sul palco come relatori i giornalisti Sergio Rizzo (Corriere della Sera) e Carlo Bonini (la Repubblica). Per questo evento ci sono ancora posti disponibili. Info allo 0141?231496 Fondazione Giovanni Goria.

a.c.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo