La Nuova Provincia > Economia e scuola > Centro istruzione adulti, esami da remoto per la patente del computer
Economia e scuola Asti -

Centro istruzione adulti, esami da remoto per la patente del computer

Fissate le prime date di svolgimento. Intanto oggi si parlerà di pandemia e del progetto "Love Matters II" in un incontro in diretta Facebook

Esami per la patente del computer

Al Cpia (Centro provinciale di istruzione adulti) si potranno svolgere da remoto gli esami per la cosiddetta patente europea del computer (ECDL, da poco diventata ICDL).
Da oltre tre anni Test center ECDL, il Cpia è infatti accreditato come sede d’esame associata a Skill on line.
L’ECDL (European Computer Driving Licence), diventata quest’anno ICDL (International Certification of Digital Literacy), adottando l’appellativo già impiegato al di fuori dei confini europei, è un attestato che certifica, a livello internazionale, il possesso delle competenze informatiche a diversi livelli di specializzazione. Si ottiene mediante il superamento di moduli di esami, il cui contenuto è definito a livello internazionale nel Syllabus, un documento ufficiale che descrive il programma per conseguire la certificazione, che viene regolarmente aggiornato.
In questa situazione di emergenza sanitaria, l’Aica (Associazione italiana per l’informatica e il calcolo automatico), responsabile dell’attuazione del programma italiano della certificazione, si è attrezzata in modo che gli esami possano essere sostenuti anche in remoto, senza doversi recare presso le sedi d’esame.
Il Cpia ha quindi aderito a questa possibilità, grazie al fatto che è dotato di un laboratorio attrezzato per mettere a disposizione dei candidati postazioni adeguate allo svolgimento dell’esame in modalità remota.
Gli esami si svolgeranno secondo un protocollo fornito dall’Aica. Le prime date in programma sono mercoledì 20 maggio e mercoledì 24 giugno (con termine delle prenotazioni venerdì 19 giugno alle 11), in entrambi i casi alle 17 nella sede di piazza Leonardo da Vinci 22.
Da ricordare che il Cpia garantisce anche corsi online di preparazione all’esame.
Per informazioni e iscrizioni: www.cpia1asti.edu.it.

Si parla di libri, prevenzione e pandemia

Oggi, dalle 18, si terrà una diretta Facebook organizzata dal Cpia. Al centro dell’incontro in streaming la presentazione del libro della scrittrice astigiana Manuela Caracciolo “Tutto ciò che il paradiso permette” (Cairo editore). Interverranno l’autrice, l’infettivologo Paolo Crivelli e alcuni studenti del Cpia.
Il romanzo racconta la storia di una passione travolgente, come solo può esserlo il primo amore: sullo sfondo gli anni Novanta, Dublino, la Costa Azzurra, e l’ombra di una malattia subdola che si insinua nel tessuto del racconto come io narrante, ovvero l’HIV.
Partendo da quest’ultimo spunto, e con un riferimento all’attuale emergenza sanitaria da Coronavirus, prima della presentazione verrà dato spazio alle testimonianze del progetto “Love Matters II” a cura dell’Ong Di-SVI (Disarmo e Sviluppo), che ha come obiettivo la prevenzione sanitaria e l’educazione alla parità di genere. Interverranno l’infettivologo Paolo Crivelli e l’infermiera Lucia Montesano che ha collaborato al progetto. Giunta alla seconda edizione, l’iniziativa ha coinvolto circa 250 allievi del Cpia, in particolar modo richiedenti asilo e rifugiati.
La diretta potrà essere seguita dalla pagina Facebook del Cpia o della Biblioteca interculturale Renato Bordone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente