La Nuova Provincia > Economia e scuola > Servizio civile al Centro provinciale istruzione adulti, tre posti a disposizione
Economia e scuolaAsti -

Servizio civile al Centro provinciale istruzione adulti, tre posti a disposizione

Prorogato a domani il termine per presentare la domanda, riservata ai giovani tra i 18 e i 28 anni

Servizio civile al Cpia

E’ stato prorogato fino a domani (giovedì) il termine per fare domanda e prendere parte al progetto di servizio civile universale “L’ombelico del mondo”, promosso dal Comune e attuato presso il Cpia, il Centro provinciale di istruzione adulti con sede in piazza Leonardo da Vinci.
Dallo scorso febbraio, infatti, il centro ospita volontari in Servizio civile del Comune di Asti. A disposizione ci sono tre posti.
«Questa esperienza – spiega Mario Malandrone, organizzatore locale di progetto che coordina i volontari e tiene i rapporti con il Comune – è un’occasione unica per sperimentare una scuola aperta al mondo dove, tra i banchi, si possono trovare studenti provenienti da ottanta nazioni diverse. E per applicare le proprie competenze da un punto di vista culturale, comunicativo, pedagogico ed educativo».

I commenti degli attuali volontari

I volontari in servizio sul progetto, che nel precedente bando era intitolato “Oltre la scuola”, sono attualmente tre, e termineranno il loro incarico a fine febbraio 2020.
Il primo è Emanuel Rissone, 25 anni, ex studente dei corsi serali attivati dal centro. «Ho scelto questo progetto – spiega – poiché, essendo un ex studente, ho già avuto modo di conoscere questo mondo e mi sono trovato così bene che ho voluto fare domanda per continuare l’esperienza. Sono molto contento di essere stato scelto perché il Cpia per me è una “seconda casa”. La possibilità di fare il volontario rappresenta un’occasione di crescita ed anche un modo di ricambiare per tutto quello che ho ricevuto negli anni».
Quindi Lucia Tonel, 24 anni, che ha studiato Servizio Sociale e mette a disposizione le proprie competenze in ambito. «Ho scelto questa sede – confida – perché credo che rappresenti un ambiente interculturale, dove è possibile conoscere diverse realtà e fare esperienze».
A completare il trio è Valeria Busato, 21 anni, studentessa universitaria di Scienze dell’educazione. «Attraverso questa esperienza – racconta – ho imparato ad esprimere le mie capacità e competenze ma anche di apprenderne nuove. Inoltre posso dire di aver capito quale potrebbe essere il mio percorso post-universitario».

Il bando

Il servizio civile universale dura 12 mesi e prevede un impegno di 25 ore settimanali su 5 giorni (il rimborso mensile è di 439 euro netti). Possono fare domanda tutti i giovani dai 18 ai 28 anni. La scadenza del bando è, come accennato, giovedì 17 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente