Gallo Leandro sito
Economia
Lutto

Cordoglio per la scomparsa dell’imprenditore edile Leandro Gallo

Con la sua impresa, fondata negli anni Sessanta, aveva lavorato soprattutto nell’ambito residenziale

Ha suscitato vasto cordoglio in città la notizia della scomparsa, avvenuta ieri, del Cav. Leandro Gallo, 91 anni il prossimo luglio, tra i protagonisti dell’imprenditoria edile cittadina.
Aveva infatti fondato negli anni Sessanta l’azienda Gallo Leandro sas, con cui aveva realizzato opere importanti in ambito residenziale. Attualmente in attività, l’impresa è capitanata dal figlio Guido, che è anche vice capogruppo dei Costruttori edili dell’Unione industriale e presidente della Cassa edile di mutualità e assistenza della provincia di Asti. Non si era interessato all’edilizia, invece, il primogenito Roberto, mancato a causa di un malore nel 2016 in Puglia, dove era amministratore delegato di un’azienda salentina.
Leandro Gallo aveva ricoperto anche un ruolo di vertice alla Cassa edile, di cui era stato presidente dal 2002 al 2008 e a cui aveva donato il terreno su cui è stata costruita la sede attuale di via Borsarelli.
Il suo nome era legato anche al mondo del Palio, in quanto era stato rettore della Torretta dal 1977 al 1981.

Il ricordo di Carlo Fornaca

«Ci lascia uno dei protagonisti – ricorda Carlo Fornaca, che guida il Gruppo costruttori edili dell’Unione industriale – del boom edilizio degli anni Sessanta, che ha realizzato opere importanti in città in ambito residenziale. Io l’avevo conosciuto quando ero giovane e avevo appena avviato l’impresa, ma poi, appartenendo a generazioni diverse, avevo stretto maggiori rapporti professionali con il figlio».
Leandro Gallo lascia la moglie Silvana e il figlio Guido.
Il rosario sarà recitato domani (martedì) alle 19 nella chiesa di N. S. di Lourdes dove mercoledì, alle 9.30, sarà celebrato il funerale.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo