CrAsti: il cda stabilisce il prezzodi emissione delle nuove azioni
Economia

CrAsti: il cda stabilisce il prezzo
di emissione delle nuove azioni

Si è riunito oggi, giovedì, il Consiglio di amministrazione della Cassa di risparmio di Asti per determinare le condizioni dell’aumento di capitale a pagamento deliberato dall’assemblea straordinaria del 28 maggio scorso. Il Consiglio di amministrazione ha determinato in euro 13,35 il prezzo di emissione delle nuove azioni (di cui euro 8,19 a titolo di sovrapprezzo), all’interno del range di prezzo compreso tra un minimo di euro 12,50 e un massimo di…

Si è riunito oggi, giovedì, il Consiglio di amministrazione della Cassa di risparmio di Asti per determinare le condizioni dell’aumento di capitale a pagamento deliberato dall’assemblea straordinaria del 28 maggio scorso. Il Consiglio di amministrazione ha determinato in euro 13,35 il prezzo di emissione delle nuove azioni (di cui euro 8,19 a titolo di sovrapprezzo), all’interno del range di prezzo compreso tra un minimo di euro 12,50 e un massimo di euro 14,50 deliberato dall’assemblea.

Il Consiglio ha altresì stabilito il numero massimo di nuove azioni rivenienti dall’aumento di capitale in 14.928.745, il rapporto di opzione in n. 1 nuova azione ogni n. 3 azioni detenute e ha determinato in euro 77.032.324,20 l’ammontare nominale massimo dell’aumento di capitale a pagamento e in euro 199,2 milioni circa il controvalore complessivo massimo dello stesso. Le azioni emesse in esecuzione dell’aumento di capitale avranno le stesse caratteristiche e attribuiranno i medesimi diritti delle azioni della Cassa di risparmio di Asti in circolazione alla data della loro emissione.

Si prevede che l’offerta in opzione e al pubblico avverrà nel corso del secondo/terzo trimestre del 2015, subordinatamente al rilascio dell’autorizzazione della Consob alla pubblicazione del relativo Prospetto Informativo. Il servizio di mediazione sulle azioni Banca CR Asti svolto dalla Banca in favore dei clienti della Banca stessa (e in via straordinaria anche di altri intermediari depositari), e pertanto la raccolta delle proposte di compravendita aventi ad oggetto le azioni Banca CR Asti e le aste settimanali saranno sospesi a decorrere da oggi, giovedì, al fine di garantire l’integrità del servizio.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo