Produzione alla Miroglio, progetto congelato
Economia

Produzione alla Miroglio, progetto congelato

E' «congelato» il progetto del Gruppo Miroglio di riportare la produzione nello stabilimento di Valle Tanaro. La conferma arriva dall'azienda, che precisa come «l'intenzione di

E' «congelato» il progetto del Gruppo Miroglio di riportare la produzione nello stabilimento di Valle Tanaro. La conferma arriva dall'azienda, che precisa come «l'intenzione di effettuare questo tipo di allargamento dell'attività produttiva è congelata, e se ne riparlerà più avanti in occasione di prossimi incontri aziendali».

Le voci di un possibile utilizzo dello stabilimento, in cui la produzione non è più presente da oltre 10 anni, a questo scopo si rincorrevano da tempo e hanno suscitato anche l'interesse degli amministratori locali. Infatti esiste un accordo ufficiale tra Comune di Asti, Comune di Castagnole Lanze e Acquedotto della Valtiglione per consentire l'allacciamento fognario dell'area industriale di Valle Tanaro al depuratore di Asti, dato che l'acquedotto della Valtiglione non sarebbe in grado di sopportare gli scarichi di un'azienda di quelle dimensioni. «Il progetto, attualmente fermo in vista della decisione dell'azienda – afferma il sindaco, Carlo Mancuso – prevederebbe, in poche parole, di allacciare la fognatura degli stabilimenti di Valle Tanaro alla zona Motta di Costigliole (da cui partirebbe il collegamento con la rete fognaria astigiana, ndr)».

Anche se non ospita più la produzione, comunque, lo stabilimento di Valle Tanaro da due anni funziona come polo logistico di primo livello per la distribuzione di tessuti a livello internazionale. Inoltre ospita gli uffici Stile, Creatività e commerciali. «In sostanza – affermano dall'azienda – vi si concentra la mente creativa della parte "textile" dell'azienda».

e.f.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo