Cinelandia Asti 2022
Economia
Cinema

Multisala Cinelandia, restyling e nuovo fast food

I lavori, cominciati lo scorso 12 settembre, termineranno il 31 ottobre. I posti totali sono stati ridotti da 1.100 a poco più di 700

Termineranno il 31 ottobre i lavori di restyling del multisala Cinelandia di corso Alessandria, iniziati lo scorso 12 settembre.
Come spiegano dalla società, che ha sede a Cantù (Como) e conta 10 multisala in tutta Italia (cui se ne aggiungerà uno a Busto Arsizio a novembre), la filosofia dell’intervento è «offrire allo spettatore un’esperienza cinematografica legata non solo al puro contenuto del film, reperibile dopo 60 giorni in streaming, ma alla sua fruizione in un ambiente con caratteristiche di comfort e innovazione tecnologica all’avanguardia».

Gli interventi effettuati

In particolare sono stati ridotti i posti totali da 1100 a poco più di 700; sono state cambiate integralmente le poltrone, ora in pelle, dotate di poggiapiedi e poggiatesta. E ancora, sono stati rinnovati pavimentazione e arredi ed è stata installata la tecnologia audio Dolby Atmos. «Il suono – continuano – non proviene solo dal retro schermo, ma “avvolge” lo spettatore nel film, con casse ovunque. Anche la potenza risulta aumentata. Guardare film d’azione come “Black Panther” o il nuovo “Avatar” in una sala dotata di questo sonoro rende l’esperienza neanche lontanamente paragonabile al vecchio cinema».

Il nuovo fast food

«Da sottolineare, poi – concludono – che nelle adiacenze di Cinelandia verrà aperto BeSlice, fast food con specialità di pizza al taglio, per offrire una ristorazione di livello e permettere di consumare pizza e hamburger direttamente in sala grazie ad un packaging innovativo».
In vista della riapertura è stato assunto nuovo personale, portando l’organico a 20 persone per il cinema e a 25 per il fast food.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo