La Nuova Provincia > Tempo libero > Canelli Città del Vino ma anche di musica (con Arisa e i Cugini di Campagna), di buon mangiare, di ballo, di arte e di Talenti
Tempo liberoCanelli e sud -

Canelli Città del Vino ma anche di musica (con Arisa e i Cugini di Campagna), di buon mangiare, di ballo, di arte e di Talenti

Il ricco programma del week end nella capitale dello spumante che ruota intorno al suo prodotto principe

Degustazioni in tre formule

Il fulcro rimane il vino declinato nei suoi mille colori, profumi, sentori e aromi. Attorno, una miriade di eventi, dalla grande musica alla gastronomia, il mercatino e i talenti. Scatta, stasera, Canelli Città del Vino-Vincanta che, per l’occasione, si fondono in un unico appuntamento.
Le occasioni per vivere l’intenso weekend non mancano. «Il cuore e il motore sarà l’Enoteca Regionale di Canelli e dell’Astesana – racconta Giovanni Bocchino, assessore alle manifestazioni – Qui si troverà il grande banco di assaggio gestito dall’Associazione Produttori Moscato Canelli e i consorzi Alta Langa Docg e Barbera d’Asti e Vini del Monferrato oltre alla selezione di vermouth de La Canellese».
Nuovo anche l’approccio alle degustazioni, suddivisa in tre formule: “Classic” con bicchiere, tasca e calice di benvenuto, “Premium” che dà diritto anche a tre degustazioni e “Wine Lower” che offre libertà d’assaggio e un piatto di benvenuto. Costo, rispettivamente, di 5, 10 e 20 euro.

Piatti locali al posto dello street food

Abbandonato lo street food, la gastronomia si affida a ristoranti e attività canellesi. Da piazza Cavour sin lungo la Sternia si alterneranno postazioni che offrono piatti tipici della tradizione e dolci piemontesi. «In ogni punto ristoro verranno proposti i vini dei produttori locali – chiarisce Bocchino – Così da evitare incursioni non sempre di livello».
Porte aperte nelle “cattedrali sotterranee”, le cantine storiche Bosca, Contratto, Coppo e Gancia alle quali si aggiunge la Distilleria Bocchino. La Via degli Innamorati sarà palcoscenico per la Compagnia degli Acerbi e le loro proposte teatrali. «Inaugureremo anche due nuove opere – rivela l’assessore -, di Lella Rosso e Dedo Roggero Fossati che vanno ad aggiungersi a quelle già esistenti».

Il programma

Una vera kermesse, tra vino, musica, arte, gastronomia e “I Talenti” che rendono Canelli perla dei territori Patrimonio dell’Unesco.
Domenica, dalle 10 in piazza Aosta, premio “Canelli produce”, “Canelli e i suoi Talenti” con Marina Vietri, Fabio Taina, Saverio Tardito e Luca Pio che, il sabato, si racconteranno alle 17 alla Sala delle Stelle. “Il Talento di Mariuccia e Piercarlo Ferrero” del Ristorante San Marco: 30 anni di Stella Michelin e 60 anni di attività chiuderà la mattinata.
Sabato e domenica food di qualità nel centro e degustazioni all’Enoteca Regionale di Canelli con apertura del mercato delle Eccellenze e dei prodotti tipici in collaborazione con Coldiretti. Sempre sabato, alle 10, al Salone delle Stelle, il quarto Forum sul Metodo Classico ideato e condotto da Vanni Cornero.
Domenica 22 settembre, alle 15 nella Sala delle Stelle, premiazione del “Concorso Enologico Città del Vino 2019”. “Cattedrali sotterranee” Bosca, Contratto, Coppo, Gancia aperte con la Distilleria Bocchino. Spazio anche all’arte con l’apertura, sabato, della mostra “L’emozione dei colori”, opere di Enrica Maravalle al Salone Riccadonna di corso Libertà.
La Via degli Innamorati lungo la Sternia ospita “Una Sternia d’amore…e di vino” a cura del Teatro degli Acerbi” sabato alle 12, con l’arrivo del treno storico accompagnato dalla banda musicale “Città di Canelli”, domenica dalle 17,30 alle 19,30.

Attesa per la cantante Arisa

I concerti

Stelle della musica con i Cugini di Campagna stasera a Casa Gancia e Arisa, domani alle 21 in piazza Cavour (ingresso libero). Sabato, alle 16, esibizione della scuola di ballo “L’alba del ritmo” e, domenica alla stessa ora, della “Universal Dance” in piazza Aosta. Domenica sera, infine, chiusura all’Enoteca Regionale con Dj Set. Per tutti gli eventi l’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente