Ferrari Gianluca 3
Benessere
Intervista

“Ecco come si possono prevenire i tumori del cavo orale”

Parla Gianluca Ferrari, a capo del Servizio di Odontostomatologia ospedaliera dell’Asl di Alessandria con sede a Casale Monferrato

Il dottor Gianluca Ferrari dirige da anni il Servizio di Odontostomatologia ospedaliera dell’Asl di Alessandria, con sede a Casale Monferrato. E’ un centro di secondo livello, a cui i dentisti che intercettano casi clinici sospetti, per tumori o patologie del cavo orale, inviano i pazienti per gli accertamenti diagnostici.
Maggio è il mese della prevenzione dei tumori della bocca, anche grazie alla campagna mondiale dell’Oral Cancer Day.
Dottore, quale potrebbe essere il consiglio da seguire nell’ottica della prevenzione dei tumori?
«L’Oral Cancer Day è un buon modo per risvegliare l’attenzione di alcuni pazienti sull’argomento della prevenzione dei tumori della bocca. Tuttavia non è l’unico momento di prevenzione per il dentista.
Non c’è visita che io esegua, a prescindere dal problema che lamenta il paziente (carie, denti del giudizio, ecc.), che non inizi con l’ispezione di tutto il cavo orale alla ricerca di eventuali lesioni sospette. Questo è ciò che nel mio reparto insegno ai giovani colleghi che troppo spesso, incalzati dal sintomo del paziente, rischiano di trascurare aspetti vitali per la sua salute. Il cancro orale, infatti, rappresenta l’ottava forma tumorale più diffusa al mondo e la sua incidenza è in aumento. Se lo si cura nelle fasi iniziali, però, si possono ottenere guarigioni tra il 75 e il 100% dei casi».

I sintomi e la prevenzione

Quali sono i sintomi più comuni?
«Presenza di rilevatezze, proliferazioni, piccole ulcere più o meno dolenti, cambiamenti di colore delle mucose sia verso il chiaro (macchie biancastre) che verso il rosso di varie intensità».
Esistono metodi di prevenzione?
«Controlli specialistici periodici, associati ad un’igiene orale professionale. E, poi, attenzione ai fattori di rischio, come fumo e assunzione smodata di alcool (specie superalcolici). Vanno quindi seguiti stili di vita corretti, dall’attività fisica alla dieta (possibilmente ricca di frutta e verdura) e vanno controllate le protesi incongrue. In assoluto, poi, è importante eseguire un’autovalutazione del cavo orale tutti i giorni quando si spazzolano i denti».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail