Fons Salutis esterno Ristorante Agliano Terme
Food
Idea

Al ristorante “Fons Salutis 4.0” di Agliano, si “Gusta l’Inverno”

Martedì menù messicano, mercoledì sushi di carne Fassone, giovedì “Giropizza”, venerdì “Piemonteditos” e domenica Super Aperitivo carne e pesce

Al rinnovato ristorante “Fons Salutis 4.0” di Agliano Terme prosegue con successo la rassegna “Gusta l’Inverno”, anche questa settimana sono previste interessanti serate a tema. Oggi, martedì 28 febbraio, dalle ore 20, è previsto un “Menù Messicano”. Con 30 euro, tequila e drink compresi, si possono gustare Fajitas di manzo e guacamole, Tacos di pollo, Chilli pepper con carne e fagioli, Churros al cioccolato. Imperdibile per gli amanti del piccante.

Domani, mercoledì 1 marzo, il Fons Salutis 4.0 proporrà una serata sushi, in realtà ribattezzato alla piemontese shusì, ovvero “questo” parafrasando “cosa l’è shusì” (cos’è questo), sarà ovviamente declinato con la carne di razza Piemontese. Saranno così serviti crudi i migliori tagli della pregiata carne di Fassone. Anche in questo caso il costo è di 30 euro vino compreso.
Giovedì si terrà il consueto appuntamento con il “Giropizza” a 15 euro con coca cola in omaggio, mentre venerdì torneranno i “Piemonteditos’’: deliziosi sandwiches a partire da 1 e 2 euro che stanno riscuotendo un successo oltre ogni previsione.
Domenica dalle 18 alle 20 è previsto l’aperitivo, proposto in tre versioni, da 5 euro o 15 euro in caso di abbinamento con piatto di terra oppure di mare, una vera rivelazione, da non perdere.

Festa della donna

Nel frattempo, grazie alla consulenza dell’ingredientologo “Barbabianca”, al Fons Salutis 4.0 si scaldano i fornelli per celebrare la Festa della Donna. Il menù di mercoledì 8 marzo ha come filo conduttore il colore il giallo mimosa. In apertura di serata sarà servito un “Cocktail Mimosa”, una delicata bollicina di aperitivo al moscato con fragola, presentata con nashi, polentina e gorgonzola Dop. Due antipasti: un cuore di peperone, tonno, maionese e “uovo mimosa”; un flan di verdure con fonduta alla curcuma. A seguire Tajarin 30 tuorli con zafferano e salsiccia. Come secondo dorati medaglioni di pollo fritto, maionese alla nocciola, patate al forno. Infine non poteva mancare l’ormai classica Torta Mimosa preparata dal mastro pasticcere del Fons Salutis 4.0. Il costo della cena è di 32 euro comprensivo di tre calici di vino: il Moscato d’Asti Docg per l’aperitivo, per gli antipasti il Terre Alfieri Arneis Docg o Cortese dell’Alto Monferrato Doc frizzante e per il secondo la Barbera d’Asti Docg di Agliano o Freisa d’Asti Doc frizzante. Prenotazioni allo 0141 383788.

Il locale

Il ristorante Fons Salutis ha una storia ultracentenaria. Fu la signora Maddalena Cavagnino in Cocito, nei primi anni del XX secolo a far erigere la struttura e a iniziare l’attività di ristoro per i viandanti che arrivavano alle fonti di Agliano con cavalli e carrozze. Le sue fortune sono anche legate all’acqua descritta, all’epoca, come “miracolosa”.

L’acqua di Agliano Terme, proveniente da una sorgente clorurato-solfato-sodica, sgorga fresca e ricchissima di sali minerali; particolarmente indicata per le cure dell’apparato respiratorio, per molti anni al Fons Salutis si è imbottigliata e inviata in tutta Italia. Dal punto di vista gastronomico, fin dalle sue origini, il locale è stato molto noto per il Gran Bollito Misto, servito fumante e in abbondanti porzioni tutti i giorni dell’anno, ovviamente accompagnato dalla Barbera d’Asti di Agliano.

Gli ampi locali interni, il dehors con il parco annesso, fanno oggi del Fons Salutis 4.0 un ristorante particolarmente adatto per grandi ed eleganti cerimonie. In questi giorni, molti astigiani stanno prenotando il pranzo per la prima Comunione dei bambini e per le Cresime, oppure il loro pranzo nuzionale.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale