viaggio Kenya
I consigli di
Turismo

Preparazioni per un viaggio in Kenya

Ecco tutte le informazioni che vi servono sulle vaccinazioni necessarie, il visto in Kenya e altri preparativi necessari per un viaggio bellissimo

Il Kenya è un meraviglioso paradiso per le vacanze con spiagge di sabbia bianca, un oceano azzurro e una bellezza naturale travolgente, con riserve naturali dove si possono trovare animali esotici. Qualunque cosa si decida di fare durante le vacanze in Kenya, è importante che ci si prepari bene per il viaggio. In questo articolo si trovano informazioni sulle vaccinazioni necessarie, il visto Kenya e altri preparativi necessari per un viaggio in Kenya.

Vaccinazioni necessarie

Come per qualsiasi viaggio in una destinazione lontana, è una buona idea consultare il proprio medico prima del viaggio e controllare quali vaccinazioni potrebbero essere necessarie. Non sono richieste vaccinazioni per il Kenya (a meno che non si provenga da un Paese ad alto rischio per la febbre gialla, in tal caso è obbligatorio il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla). Consulti sempre il suo medico o l’ASL di appartenenza per verificare quali vaccinazioni possono essere consigliate nel suo caso.

Alcuni punti salienti del Paese

Il Kenya è conosciuto principalmente come un Paese ideale per i safari, ad esempio nei parchi nazionali, ad esempio il parco nazionale dello Tsavo o la bellissima e famosa riserva Masai Mara, dove si possono avvistare i Grandi Cinque. Oltre ai safari, il Kenya ha molto altro da offrire, per esempio una ricca vita marina e spiagge paradisiache dove si possono fare le immersioni, ma anche città interessanti che meritano sicuramente una visita, come Nairobi e Mombasa.

Richiedere il visto Kenya

Un’altra cosa che si deve iniziare per tempo è richiedere il visto Kenya. Ci vogliono in media 8 giorni lavorativi prima che il visto venga concesso. La richiesta può essere presentata molto facilmente online. Tutto quello che deve fare è compilare il modulo di richiesta digitale, fornire una fototessera e una scansione del passaporto, aver organizzato un pernottamento e aver prenotato un biglietto di ritorno. Un visto Kenya concesso ha un periodo di validità totale di 3 mesi e permette al titolare di rimanere nel Paese per un massimo di 90 giorni. Opzionalmente, dopo l’arrivo nel Paese, è possibile estendere il limite massimo di soggiorno una volta da 90 a 180 giorni. Prima di presentare una richiesta di visto per il Kenya, è importante verificare che si soddisfano tutti i requisiti relativi. Ad esempio, il passaporto del richiedente deve avere validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo in Kenya.

Fare le valigie

Si protegga bene dalle malattie infettiva, dal sole e dalle zanzare. Sia la dengue che la malaria sono comuni in Kenya. Si assicuri di portare vestiti a maniche lunghe, repellente per insetti come il DDT o l’Autan ed eventualmente una zanzariera. Se ha intenzione di fare un safari, è utile portare vestiti con colori naturali e chiari per non spaventare gli animali. Inoltre, porti con sé sufficiente protezione solare e occhiali da sole, perché le temperature in Kenya possono essere alte.

I viaggi al tempo del coronavirus

Dal 1 agosto 2020 è di nuovo possibile recarsi in Kenya. Tuttavia, si applicano condizioni rigorose. Per esempio, attualmente tutti i viaggiatori devono sottoporsi a un test COVID-19 PCR non più di 96 ore prima della partenza del loro volo per il Kenya (fanno eccezione solo i bambini sotto i 5 anni). Poiché le misure relative al coronavirus cambiano frequentemente in tutti i Paesi del mondo, è molto importante controllare le misure attuali prima della partenza.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail