La Nuova Provincia > Sport > Italiani di podismo su strada a Canelli: quasi 1000 al via fra tanti imprevisti
SportAsti -

Italiani di podismo su strada a Canelli: quasi 1000 al via fra tanti imprevisti

Vincono la kermesse in terra spumantiera Lorenzo Dini e Fatna Maraoui

Italiani di podismo su strada a Canelli: quasi 1000 al via fra tanti imprevisti

Canelli si è disputata la rassegna nazionale di corsa su strada di km 10, con due giri da 3550 metri e uno da 2900, alla quale hanno partecipato oltre 900 iscritti e dove è successo di tutto. La gara era organizzata dalla Brancaleone sotto l’egida della Fidal, con tutta la sua struttura dei giudici. La prima gara, quelle delle allieve, è stata condizionata da un malinteso di un giudice, che ha portato allo stop del gruppo di testa quando mancava un giro. E’ stato fatto un ricorso dalla società ASD Gaglianico, in quanto alla prima arrivata Arianna Reinero gli era già stata messa la medaglia al collo. Alla partenza degli uomini, i giudici di gara fanno fatica a tenere a bada i troppi partenti, che ascoltano poco le istanze, anche a causa della mancanza di altoparlanti, in una strada non particolarmente larga e dove cadono in tanti fra cui l’albese Pietro Riva, Fiamme Oro. Il campione europeo jniores dei 10.000 a Eskilstuna nel 2015 è stato travolto dagli altri podisti. Rimasto a terra, è stato soccorso dai medici e trasportato in ambulanza in ospedale, dove sono state riscontrate varie contusioni. Nel femminile titolo a Fatna Maraoui. Per la piemontese dell’Esercito è il terzo successo nella rassegna tricolore, dopo quelli del 2016 a Foligno e 2017 a Dalmine, con il tempo di 33:10. Alle sue spalle, con 33:17, Giovanna Epis (Carabinieri) e terza la rientrante alessandrina Valeria Straneo della Laguna Running Ssd con 33:23. Nei societari di corsa, prima al traguardo la ruandese Clementine Mukandanga (Runner Team 99) in 33:05 sulla marocchina Asmae Ghizlane (Caivano Runners). Tra gli uomini, Lorenzo Dini in 28:43 vince il secondo tricolore della sua stagione, che si aggiunge al titolo nei 10.000 su pista in maggio a Monselice. Particolarmente brillante la prova del livornese delle Fiamme Gialle, che nella gara tiene testa al vincitore lo burundese Onesphore Nzikwinkunda (Atletica Casone Noceto, 28:36) e al keniano con 28:38 Joel Maina Mwangi. Invece è di quasi un minuto il vantaggio (29:38) del 24enne toscano nei confronti di Nekagenet Crippa (Trieste Atletica). La gara ha preso il via in ritardo, con una seconda partenza con molte defezioni, dopo essere stata interrotta al terzo km nel primo avvio per motivi di sicurezza, in seguito alla caduta di alcuni podisti. Si conferma nella categoria promesse Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano, 34:45) sulla valdostana Gaia Colli, 34:55. Al maschile in evidenza il giovanepugliese Pasquale Selvarolo (Atl. Casone Noceto), vincitore del titolo in 30:03. Notevole prestazione della 18enne Angela Mattevi (Atletica Valle di Cembra), vicecampionessa europea under 20 di corsa in montagna, che con il tempo di 34:11 conquista il tricolore juniores nei confronti di Anna Arnaudo,35:31, (Dragonero) e Giada Licandro,36:40 (Atletica Canavesana). Dopo il titolo italiano under 20 del cross, Ayoub Idam (Cosenza K42) si impone anche su strada con 31:02. Completano il podio Enrico Vecchi con 31:46 (Atletica Rodengo Saiano Mico) e Giovanni Susca (Atletica Cisternino Ecolservizi) con 31:56. Nella gara under 18, il trentino Massimiliano Berti (Valchiese, 32:47) supera Nicolò Gallo con 32:50 (Atletica Alba) e Paolo Orsetto con 33:12 (Atletica Vercelli 78). Al femminile, sui 6 km delle allieve condizionati da un malinteso che ha portato allo stop del gruppo di testa quando mancava un giro, Aurora Bado (Atletica Arcobaleno Savona, 21:51) precede Greta Settino con 21:55 (Toscana Atletica Empoli Nissan). Fra i master vince Diego Scabbio, Atletica Novese e si mette in evidenza (undicesimo) Vincenzo Ippolito della Vittorio Alfieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente