La Nuova Provincia > Sport > Lo sport in città dal 18 maggio: regole e limitazioni
Sport Asti -

Lo sport in città dal 18 maggio: regole e limitazioni

Consentiti solo sport individuali o a distanza, come singolari di tennis, vietate le docce

Lo sport in città dal 18 maggio: regole e limitazioni

A partire da domattina, lunedì 18 maggio, si potrà nuovamente svolgere alcune attività sportive, con limitazioni. Andiamo a leggere nel dettaglio quanto emanato dalla Regione Piemonte.
“Da domani (18 maggio)  saranno consentitigli sport all’aria aperta in forma individuale rispettando la distanza minima di due metri (ad esempio: atletica, ciclismo, corsa, golf, tiro con l’arco, tiro a segno, equitazione, tennis, vela, attività acquatiche individuali, canottaggio, escursionismo, arrampicata libera, sci alpinismo, motociclismo, automobilismo, attività cinofila). Sarà possibile anche l’uso dei rispettivi impianti, centri e siti sportivi, purché nel rispetto delle disposizioni di sicurezza: vietato in particolare l’utilizzo di palestre, luoghi di socializzazione, docce e spogliatoi, fatto salvo per i locali di passaggio e i servizi igienici, per i quali i gestori dovranno garantire la corretta e costante sanificazione e igienizzazione. I gestori dovranno inoltre assicurare il contingentamento degli ingressi, l’organizzazione di percorsi idonei e l’adozione di misure per garantire il distanziamento sociale ed evitare assembramenti (ad esempio prenotazione degli spazi e turnazioni). Saranno consentite anche le lezioni con l’istruttore , che in assenza della distanza di sicurezza avrà l’obbligo di uso della mascherina e di guanti monouso dove l’attività preveda il contatto con l’allievo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente