Orange, ipotesi Jordi Torras per il dopo-Lima
Sport

Orange, ipotesi Jordi Torras per il dopo-Lima

«L’unica premessa che ho fatto alla società era quella di fare una squadra ambiziosa ed energica». Con queste parole coach Tiago Polido aveva espresso a chiare lettere l’orange-pensiero in

«L’unica premessa che ho fatto alla società era quella di fare una squadra ambiziosa ed energica». Con queste parole coach Tiago Polido aveva espresso a chiare lettere l’orange-pensiero in ottica stagione 2014-15. Il “day after” l’addio di Gabriel Lima vede un Asti Calcio a 5 prossimo a confermare nei fatti ciò che da settimane si vocifera nell’ambiente di mercato del futsal. Una squadra nuova e  ricchissima di talento. Roster radicalmente variato, visti anche i recenti regolamenti che impongono in campo almeno sei italiani, ma più equilibrato rispetto a quello del passato campionato. Per un Gabriel Lima che giocherà in Spagna, proprio dalla penisola iberica potrebbe arrivare un colpo cinque stelle da parte dei nero-arancio.

Ci sarebbe infatti anche il nome di Jordi Torras in una rosa di nomi a disposizione dell’Asti per sostituire il numero tre. L’ex capitano del Barcelona classe 1980 campione di tutto (4 Europei e un Mondiale) rappresenterebbe il fiore all’occhiello di una campagna acquisti super. La stampa spagnola crede fortemente in questa operazione: a breve ne sapremo di più. Il ds Maurizio Lombardi si sta muovendo a trecentosessanta gradi alla ricerca degli innesti ideali per il team vincitore della Coppa Italia 2012: sul suo taccuino ci sono i nomi dei migliori italiani in circolazione, da Romano, a Putano, a De Luca, all’ex Luparense Follador. Questo poker di talenti ha recentemente ufficializzato la volontà di cambiare casacca e stando ai “rumors” di mercato in prima fila per loro ci sono proprio gli astigiani. Vivissima poi la pista che porta all’arrivo del funambolico Jonas, che comporrebbe con Ramon un’accoppiata di elettrizzanti laterali in grado di far divertire non poco il pubblico del Palasanquirico. Gli altri candidati a vestire la maglia astigiana sono poi Bocao, Duarte, Bertoni, Cujec, formidabile pivot sloveno, Nora e Manfroi.

Che succederà invece ai nostri ex? Per Cavinato la soluzione più probabile resta l’Acqua&Sapone di Bellarte, mentre sembra in dirittura d’arrivo l’approdo al Pescara di Fulvio Colini, che potrebbe portare con se Caputo e il pivot Patias. Vampeta, invece, sarebbe l’ideale acquisto per una Luparense decisa a ben figurare in Coppa Campioni coi confermati Honorio e Merlim. Non resta che attendere inizio luglio, dove arriveranno le prime ufficialità: la certezza è che sarà un Asti diverso, ma sicuramente ultra competitivo.

Davide Chicarella

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo