Paolo Voglino e Cristian Gatto
Sport
Serie A 2021

Pallapugno, Voglino: «Obiettivo dell’Araldica Castagnole è il raggiungimento delle semifinali»

Battitore del team sarà il promettente Cristian Gatto. Al suo fianco il fratello Federico, l’esperto Giampaolo e Musto

Lo sport astigiano sarà rappresentato ai massimi livelli nella stagione 2021 da una sola formazione chiamata a disputare un campionato di serie A. Si tratta dell’Araldica Castagnole Lanze, che nella disciplina della pallapugno se la vedrà con altre nove contendenti, otto delle quali cuneesi ed una ligure. Presidente del team è Mario Sobrino; la conduzione tecnica è stata affidata a Claudio Gatto, papà di Cristian e Federico, due dei giocatori componenti del quartetto, e a Paolo Voglino.

E proprio a quest’ultimo, castagnolese doc, una carriera ricchissima di soddisfazioni alle spalle e ancora tanta voglia di giocare («Ma pare che io sia troppo vecchio per continuare – commenta Voglino – per lo meno secondo alcuni»), abbiamo rivolto alcune domande per meglio approfondire prospettive ed ambizioni della squadra in ottica 2021.

Paolo, dopo una stagione penalizzata dalla pandemia, si tenta di tornare alla normalità pur non essendo ancora risolti i problemi legati al coronavirus…
«L’attività pallonistica sta pian piano ripartendo e si tratta di un passaggio fondamentale. In tutta onestà devo dire che nel 2020, non potendo più fasciare il pugno e scendere in campo da giocatore, mi sono concesso un anno sabbatico, riscoprendo e praticando un’altra disciplina, il tennis, e non ho seguito granché l’evolversi della Superlega. Ben diverso ciò che sta succedendo e capiterà tra circa un mese, quando, insieme a Claudio Gatto, presenza per me fondamentale, guideremo in campionato il team di Castagnole “targato” Araldica».

Come procede la preparazione?
«Beh, finora, non potendo disputare amichevoli per le restrizioni dettate dalla situazione emergenziale abbiamo svolto un lavoro sui singoli ed i riscontri sono stati positivi».

Parliamo dell’organico.
«Ho grandissima fiducia in Cristian Gatto, il nostro battitore, atleta giovane che in carriera ha vinto in tutte le categorie in cui si è cimentato, a partire dalle giovanili dove primeggiava anche con i ragazzi più vecchi di lui di un anno, fino alla C e alla B. Si sta allenando in palestra da diverso tempo, ha grandi potenzialità mostrate l’anno passato a Cortemilia ed ha alle spalle una famiglia straordinaria che lo segue come meglio non si potrebbe. Nel ruolo di spalla giostrerà l’esperto Michele Giampaolo, una garanzia assoluta, reduce dall’annata a Spigno, mentre terzini saranno Federico Gatto, classe 2002, fratello di Cristian, ed il castagnolese, nato nel 1999, Enrico Musto. La rosa sarà completata dal giovane Alessandro Voglino che sarà impegnato anche in C1».

A quale campionato assisteremo?
«Credo sarà una lotta a cinque per guadagnare i quattro posti in semifinale, con la neonata ma collaudatissima Albese un gradino su tutti. Subito dietro Cortemilia, Cuneo, Virtus Langhe e Araldica Castagnole. Grazie all’appoggio prezioso del nostro sponsor Araldica affronteremo la stagione con serenità e cercheremo di toglierci delle belle soddisfazioni. Abbiamo le carte in regola per farlo».

Paolo Voglino, a sinistra, e Cristian Gatto festeggiano la vittoria nella serie B 2018.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail