StraAsti: già si pensa all'edizione 2018
Sport

StraAsti: già si pensa all’edizione 2018

In occasione della presentazione è avvenuta l’ufficializzazione dell’adozione, in collaborazione con Fondazione La Stampa “Specchio dei tempi”, di un progetto rivolto alla ricostruzione della Scuola di Arquata del Tronto

Un’altra “StraAsti” va in archivio con numeri come sempre importanti. Nella serata di venerdì 26 maggio le vie della città sono state animate dal “biscione” di astigiani pronti a seguire il percorso dell’evento. La “manifestazione sportiva più amata dagli astigiani” contava sul patrocinio di Comune e Provincia di Asti, C.O.N.I. Reg.le e Panathlon Club Asti, con la preziosa collaborazione del M.I.U.R. – Uff. Scolastico Reg.le Ambito Territoriale di Asti e del G.S.H. Pegaso. 

La 32a “StraAsti” avrà come ogni anno una ulteriore valenza sociale. In occasione della presentazione è avvenuta l’ufficializzazione dell’adozione, in collaborazione con Fondazione La Stampa “Specchio dei tempi”, di un progetto rivolto alla ricostruzione della Scuola di Arquata del Tronto.

Un progetto che, promosso dal Panathlon Club Asti con Associazione “Enrico ed Ilaria sono con noi – Onlus” e “StraAsti”, provvederà a dotare la scuola del paese marchigiano di una nuova cucina a servizio della mensa scolastica per un importo complessivo di 10.000 euro.

d.c.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale