La Nuova Provincia > Sport > Tamburello: il Chiusano vince a Cereta e si conferma in serie A
SportAsti -

Tamburello: il Chiusano vince a Cereta e si conferma in serie A

Tagliato positivamente un traguardo che all'inizio della stagione pareva pressoché irraggiungibile per la neopromossa compagine astigiana

Obiettivo raggiunto

Missione compiuta! Battendo per 2 a 0 il Cereta, in trasferta, il Chiusano ha centrato l’obiettivo della permanenza nella serie A di tamburello. Un traguardo che ad inizio stagione pareva quasi irraggiungibile per la neopromossa compagine astigiana, che invece, grazie ad un lavoro mirato e curato nei minimi particolari e ad un’applicazione “feroce” negli allenamenti, è stato raggiunto.

Squadra in crescita costante

La squadra è cresciuta partita dopo partita, settimana dopo settimana, diventando l’autentica rivelazione del campionato. Tutta la società merita un plauso, a partire dal presidente Clementino Boracco, proseguendo col dirigente tuttofare ed onnipresente Paolo Cardona fino ad arrivare al d.s. Giorgio Valle. Ma se la squadra è sempre rimasta sul pezzo senza mai mollare e se i giovani sono cresciuti in maniera esponenziale il merito va ai due tecnici, Sandrine Nicole e Riccardo Dellavalle, anche loro al debutto nell’elite tamburellistica.

L’importanza di Petroselli

Sfruttando appieno l’esperienza maturata in tanti anni di attività ad altissimo livello e usando in giusta misura carota e bastone, Sandrine e Riccardo hanno pilotato la barca chiusanese nel più sicuro dei porti. E che dire del prezioso lavoro svolto sia sul campo con traiettorie pitturate che nello spogliatoio con la sua personalità, da un immenso Andrea Petroselli, magistrale regista di un’annata paragonabile, fatte ovviamente le dovute proporzioni, alla conquista di uno scudetto.

I protagonisti

Gli artefici di quest’impresa sono stati, oltre al già menzionato Petroselli, Francesco Tanino, il capitano Matthieu Dellavalle, Filippo Martinetto, Daniel Dellavalle, Lorenzo Petrini e Riccardo Dellavalle, chiamato in causa in più circostanze. A Cereta è arrivata la loro celebrazione: un primo set condotto con sicurezza in avvio, vantaggio di 5 a 1, e chiuso vittoriosamente sul 6 a 3 dopo un accenno di rimonta abbozzato dai mantovani. Più tirata la seconda frazione, in equilibrio fin sul 3 pari e poi caratterizzata da uno spunto deciso degli astigiani che coronavano al meglio un’eccellente prestazione contro una formazione che, seppur già retrocessa, si è mostrata tutt’altro che remissiva.

Risultati e classifica

SERIE A – Risultati (Penultima di ritorno): Cereta-Chiusano 0-2 (3-6, 4-6); Castellaro-Sommacampagna 2-0 (6-3, 6-1); Ceresara-Guidizzolo 2-0 (6-3, 6-3); Cremolino-Sabbionara 1-2 (6-4, 5-6, t.b. 8-10); Cavaion-Solferino 2-0 (6-5, 6-3); Cavrianese-Arcene 0-2 (1-6, 2-6).
Classifica: Castellaro e Cavaion punti 58; Solferino 48; Arcene 43; Sabbionara 32; Cremolino 31; Ceresara 26; Chiusano 24; Sommacampagna 22; Cavrianese e Guidizzolo 16; *Cereta 4. *Retrocesso in ‘B’.
Prossimo turno (Domenica 22, ore 15): Chiusano-Cavrianese; Guidizzolo-Cereta; Sabbionara-Ceresara; Solferino-Cremolino; Cavaion-Castellaro; Sommacampagna-Arcene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente