Tutti con la maglietta rossa,stasera si corre la StraAsti
Sport

Tutti con la maglietta rossa,
stasera si corre la StraAsti

L’ultimo venerdì di maggio è da sempre “IL GIORNO” della StraAsti. La “corsa più amata” dagli astigiani tornerà questa sera a riempire di gioia ed entusiasmo le strade cittadine con il

L’ultimo venerdì di maggio è da sempre “IL GIORNO” della StraAsti. La “corsa più amata” dagli astigiani tornerà questa sera a riempire di gioia ed entusiasmo le strade cittadine con il festoso “biscione” di atleti che percorrerà un tracciato ormai consueto. Le manifestazioni di successo non tramontano mai, rappresentano nell’immaginario collettivo appuntamenti imperdibili e attesi: è così anche per questa corsa.

Non è solo un’evento podistico, è molto altro di più. I quarantenni di oggi ricordano con affetto quando riempivano con il loro entusiasmo le vie di Asti assieme ai compagni di scuola, altrettanto faranno tra qualche decennio i quindicenni di oggi. Passano le generazioni, il successo resta: è questo il segreto della StraAsti, una kermesse che dà gioia e fa del bene. Quote di solidarietà e spazio a giovani e meno giovani, in un mix perfetto. Torneranno in gara anche gli “amici a quattro zampe”, che dal 2011 hanno fatto il loro esordio. Ciò dimostra come questo evento mantenga intatti i capisaldi iniziali ma al tempo stesso abbia la capacità di evolversi e crescere.

Non cambierà il percorso, che si snoderà sui consueti tre chilometri. Ripercorriamo assieme le tappe: corso Alfieri – piazza 1° Maggio, via Calosso, piazzale della Vittoria, corso alla Vittoria, via F.lli Rosselli, corso Einaudi, piazza Marconi, via Cavour, piazza Statuto, piazza San Secondo, via Gobetti e corso Alfieri, prima del ritorno in piazza Alfieri. Non resta che indossare scarpe da ginnastica, calzoncini e t-shirt: in pochi si giocheranno il successo, gli altri faranno comunque parte di una serata speciale. Questo venerdì ciò che più conta è partecipare. Buona corsa a tutti.

d.c.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo