La Nuova Provincia > Economia e scuola > Intercultura, studenti ricevuti in Municipio
Economia e scuola Asti -

Intercultura, studenti ricevuti in Municipio

Protagonisti i 12 giovani in partenza per un periodo all'estero e i ragazzi stranieri attualmente ospitati nell'Astigiano

In partenza con Intercultura

Si è tenuta venerdì scorso, in Municipio, la cerimonia di premiazione degli studenti in partenza per un periodo all’estero e di quelli ospitati attualmente nell’Astigiano, in entrambi i casi grazie all’associazione Intercultura.
Adolescenti che, al termine di un percorso di selezione durato tre mesi e di un ciclo di incontri formativi, partiranno quest’estate per un’esperienza formativa e umana molto significativa.

Gli studenti

Gli studenti parteciperanno a programmi annuali in Irlanda, Svezia, Stati Uniti, Argentina, Giappone, Canada, Thailandia, Brasile, Germania e, in un caso, ad un programma bimestrale in Australia.
Molti di loro hanno potuto beneficiare di una borsa di studio offerta da Fondazioni, enti e aziende sponsor (Fondazione CrAsti e Fondazione CRT). Ecco i nomi dei ragazzi prossimi alla partenza: Andrea Manetta (istituto Giobert), Emma Gagliardone (liceo scientifico Galilei di Nizza Monferrato), Alice Testa (liceo linguistico di Alba), Giovanni Pelazzo (liceo scientifico Cocito di Alba), Annalisa Alberto (istituto N.S. delle Grazie di Nizza Monferrato), Simona Bosco (liceo scientifico Vercelli), Carlotta Ravizza (liceo linguistico Lanza di Casale Monferrato), Matilde Soria (istituto Umberto I di Alba), Giovanni Fogliati (liceo Monti), Carlotta De Benedictis (liceo scientifico Galilei di Nizza Monferrato), Aurora Ferrari (liceo scientifico Vercelli), Francesca Calosso (liceo europeo Foscolo).
La cerimonia si è svolta alla presenza del sindaco Maurizio Rasero e di numerosi insegnanti che hanno fatto da tutor scolastici agli studenti stranieri. Gli altri protagonisti della mattinata sono stati infatti i ragazzi provenienti dall’estero (Thailandia, Russia, Cile e Honduras) e attualmente ospitati nell’Astigiano grazie ad Intercultura. Presente anche chi dall’esperienza all’estero è da poco rientrato: Giorgio Senacheribbe, che ha trascorso sei mesi in Argentina, e Giorgia Restivo appena rientrata da un anno scolastico in Cina.

I commenti

«Siamo molto orgogliosi di aver creato e mantenuto vivo negli anni qui ad Asti un gruppo di volontari che ha selezionato, formato e inviato negli ultimi 30 anni quasi 200 studenti adolescenti», commenta Annarita Nulchis, un esperienza di studio in Canada nel 1989 e da allora legata a Intercultura, di cui è stata anche membro del Consiglio di amministrazione. «Quale migliore investimento nel territorio se non questo che, fortunatamente, viene sostenuto da molte aziende, fondazioni ed Enti sponsor, oltre che dalle Istituzioni locali».

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente