Cerca
Close this search box.
<img src="https://lanuovaprovincia.it/wp-content/uploads/elementor/thumbs/pd-in-municipio-un-dibattitobrsulle-strutture-socio-assistenziali-56e69dfb7c3721-nkifw8q6eeqgjyqrdzhf1c4cpnhdcl262tkdaayq2w.jpg" title="Pd: in Municipio un dibattito
sulle strutture socio-assistenziali" alt="Pd: in Municipio un dibattitosulle strutture socio-assistenziali" loading="lazy" />
Attualità

Assemblea in piazza contro gli aumenti delle tariffe

Appuntamento alle 21 in piazza San Secondo per dire no agli aumenti su bus, parcheggi, mense e altri servizi comunali

Un’assemblea di cittadini contro i rincari

Il gruppo consiliare di Uniti si può ha indetto un’assemblea pubblica cittadina per questa sera, giovedì, alle 21, in piazza San Secondo ad Asti. «E’ un’assemblea per dire no agli aumenti delle tariffe di trasporti, parcheggi, servizi cimiteriali, mense, ma per contrastare queste decisioni abbiamo bisogno del sostegno di tutti i cittadini – spiega il consigliere comunale Beppe Passarino – Purtroppo gli astigiani non si sono ancora indignati o forse lo faranno quando, a settembre, vedranno gli aumenti delle mense. Su trasporti e parcheggi parliamo, in alcuni casi, di rincari dell’80, 65 e 40%».

Aumenti che secondo Claudio Caron dell’Associazione A Sinistra (Casa del Popolo) «non hanno ragione di esistere perché il bilancio 2017 dell’Asp ha chiuso con 1.800.000 euro di utili e basterebbe diminuire gli utili, dovuti anche al fatto che l’organico dell’Asp è diminuito di 45 unità tra pensionamenti e uscite volontarie, per fermare i rincari».

«Se l’assemblea di questa sera riuscirà – concludono i promotori – siamo pronti a creare un comitato per portare avanti le nostre istanze».

r.s.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale