La Nuova Provincia > Attualità > Asti: si delinea il mercatino natalizio dell’ASCOM sotto i portici
Attualità Asti -

Asti: si delinea il mercatino natalizio dell’ASCOM sotto i portici

Il Comune aveva deciso di cancellare la manifestazione dopo il ritiro della ditta incaricata, ma l'ASCOM si è offerta di farla ugualmente

I primi dettagli sulla manifestazione sotto i portici Pogliani

L’ASCOM di Asti ha ospitato diversi operatori del commercio, hobbisti e produttori interessati a partecipare al prossimo evento natalizio che sostituirà il mercatino di Natale, già reduce da un’ultima infelice edizione in via Cavour. «L’anno scorso il Comune ci chiese di gestire l’evento, ma non fu nostra l’organizzazione – spiega il direttore dell’ASCOM Claudio Bruno – Quest’anno siamo intervenuti proponendoci come organizzatori del mercatino di Natale non appena abbiamo saputo che il Comune l’avrebbe annullato».

Non potrà chiamarsi mercatino

L’Ente, infatti, aveva affidato ad una ditta esterna l’organizzazione dell’evento in piazza Alfieri, con le casette in legno e la pista per pattinare sul ghiaccio, ma alla fine è stato deciso un cambio di location e la ditta ha rinunciato ad organizzarlo. L’ASCOM, con un investimento di circa 35.000 euro, ha deciso di prendere in mano la situazione per evitare che dopo il brutto mercatino dell’anno scorso Asti lo perdesse del tutto. Non si chiamerà “mercatino”, ma Asti Natale 2019 e sarà allestito sotto i portici Pogliani, in piazza Alfieri. «Una scelta orientata – continua il direttore – anche perché i portici Anfossi sono inibiti, piazza Alfieri è occupata dal mercato e in piazza San Secondo non avremmo potuto soddisfare tutti per costi e tempi. Ma sarà un format nuovo con gazebo tutti uguali, bianchi, che saranno allestiti sotto i portici Pogliani fino ai giardini pubblici».

I tre accessi luminosi davanti ai portici

Asti Natale 2019 avrà tre accessi sotto i portici delimitati da installazioni luminose e tappeti rossi volti a creare un percorso di collegamento tra la location, piazza Alfieri e i portici Anfossi dove, nei pressi del bar Cocchi, sarà allestita una quarta installazione luminosa. Si tratta di varchi di accesso con luci e decorazioni natalizie che dovrebbero incentivare i pedoni a raggiungere l’altra parte della piazza dove ci saranno gli operatori del mercatino.

Comunicare l’evento anche fuori Asti

L’ASCOM ha intenzione di promuovere l’evento in tutta la regione, di farlo conoscere attraverso i social, sul bus navetta che collega la mostra di Monet di Asti con la Fiera del Tartufo di Alba e tramite appositi totem dislocati in centro storico. «Vorremmo uscire dal nostro provincialismo – conclude Bruno – per dire a più persone possibili di venire ad Asti perché c’è una bella manifestazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente