prefetto di Asti
Attualità

Asti, si studiano le strategie per garantire la legalità nella “Fase 2” di ripresa

Se ne è discusso in una riunione presieduta dal Prefetto

Riunione presieduta dal Prefetto

Una riunione, in videoconferenza, che guarda al futuro quella che si è tenuta in Prefettura per esaminare, con gli altri componenti del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, le direttive riguardanti la cosiddetta “Fase 2”, quella ovvero in cui decadranno gli obblighi di chiusura imposti per il contenimento della diffusione del Covid 19.

Un momento molto delicato, nel quale molte imprese dovranno riprendersi dalla sosta forzata e dove sarà fondamentale monitorare il disagio sociale ed economico per contrastare e prevenire fenomeni illegali.

Monitoraggio per evitare attacchi al tessuto sociale ed economico

In particolare, il Prefetto di Asti, come tutti gli altri d’Italia, sono stati chiamati ad attivare forme di ascolto, dialogo e confronto con rappresentanti delle categorie produttive, delle parti sociali e del sistema finanziario e creditizio. Questo per intercettare ogni segnale di eventuale attacco al tessuto sociale ed economico che rischia seriamente la disgregazione a causa della grave crisi che sta investendo tutta la nazione. Controlli saranno effettuati anche in merito alla distribuzione delle risorse previste per le famiglie in difficoltà.

In una nota, la Prefettura garantisce «che le Forze di Polizia territoriali forniranno il loro fondamentale apporto analizzando tutti i possibili indicatori di rischio con l’obiettivo di assicurare che la ripresa delle attività avvenga secondo imprescindibili coordinate di legalità».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo