350 metri di strada da corso Ivrea all'Obi per alleggerire il traffico
Attualità

350 metri di strada da corso Ivrea all'Obi per alleggerire il traffico

Via libera alla costruzione della nuova bretella che collegherà corso Ivrea (bivio per Casabianca) alla rotonda posta alle spalle dell’Obi. Il raccordo, la cui gara d’appalto per i lavori è

Via libera alla costruzione della nuova bretella che collegherà corso Ivrea (bivio per Casabianca) alla rotonda posta alle spalle dell’Obi. Il raccordo, la cui gara d’appalto per i lavori è stata vinta dall’impresa Asti Asfalti (404.457,78 euro + iva), sarà realizzato entro il 2015 e, una volta terminato, velocizzerà il traffico all’ingresso ovest della città. Lungo 350 metri e dotato di una pista ciclabile (cui si aggiungono marciapiedi, illuminazione e i sottoservizi), il tratto di strada verrà pagato con i fondi del Pisu e quindi la sua realizzazione viene considerata prioritaria proprio per non perdere il finanziamento europeo che ne permetterà la costruzione.

«L’intervento – spiegano il sindaco Brignolo e l’assessore ai Lavori Pubblici Bianchino – riveste un interesse strategico per la città, perché l’alleggerimento dal traffico della rotonda dell’ex Saffa consente non solo di agevolare l’ingresso in Città per chi proviene da corso Ivrea, ma anche una maggior fluidità della rotonda la quale avvantaggerà anche chi arriva da corso XXV Aprile e corso Torino. Tra un anno chi arriverà da fuori città troverà sulla destra questa nuova strada, se vorrà andare in direzione Torino, e sulla sinistra la nuova strada Laverdina, se vorrà andare all’ospedale o comunque nella zona nord della città: in questo modo si ridurrà di molto il numero di veicoli che si inseriranno nella rotonda Saffa».

La nuova bretella si innesterà in corso Ivrea su una nuova rotonda che avrà il diametro interno di 4 metri ed esterno di 9. «Abbiamo avuto cura – aggiungono gli amministratori – che le nuove strade abbiano sempre una dotazione di pista ciclabile, come avviene nei paesi avanzati e questo tratto sarà una parte della grande pista ciclabile che collega il quartiere Torretta al Lungo Borbore, al quartiere di corso Alba e al cavalcavia Giolitti, per avvicinare la zona ovest della città al Lungo Tanaro».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo