Casa GANCIA
Attualità
Lutto

Canelli, è scomparso Roberto Vallarino Gancia

Protagonista degli anni della “Milano da bere”, fiabeschi i suoi legami sentimentali, nella sua casa milanese passò il jet set economico-politico italiano.

Si svolgono domani, sabato, nella chiesa di San Leonardo, a Villanuova,  i funerali di Roberto Vallarino Gancia. Protagonista della “Milano da bere”, pur rimanendo nell’azionariato dell’azienda vinicolo-spumantiera dalla quale, nel 1850, uscì il primo spumante italiano grazie all’intuizione e al genio di Carlo Gancia, spostò il suo core business all’estero.

Roberto Gancia fu protagonista di una stagione di rapporti sentimentali che lo videro legato a Rosanna Schiaffino, prima, e a Marina Ripa di Meana, poi. Fiabesco fu il suo matrimonio con Buxi von Elbel, di origine austriaca. Vita non piena di dolore, la sua. Nel 1987 perse il figlio Lorenzo, di 22 anni. La  bella casa milanese dove abitava in via San Damiano divenne il centro del jet set meneghino. Da lì passavano i maggiorenti dell’epoca, da Bettino Craxi a Francesco Micheli. La salma sarà accompagnata dal figlio, Alessandro, e dalla famiglia.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo