La Nuova Provincia > Attualità > Canelli: l’avvocato Lanzavecchia è il nuovo sindaco
Attualità -

Canelli: l’avvocato Lanzavecchia è il nuovo sindaco

Passa con 2317 preferenze. Secondo Stroppiana, terzo Fogliati. Lanzavecchia aveva ricevuto l'endorsement di Gabusi e del nuovo Governatore del Piemonte Cirio

La città sceglie la continuità

A Canelli inizia l’era Lanzavecchia. Canelli sceglie la continuità affidando al rappresentante del centrodestra le chiavi del piano nobile di palazzo Anfossi. Paolo Lanzavecchia succede a Marco Gabusi in un ideale passaggio di testimone sino alla viglia non così scontato. Gli elettori hanno accordato alla lista “Canelli per te” 2317 preferenze contro le 1931 andate a Mauro Stroppiana di “Insieme per Canelli”: Fausto Fogliati ha raggranellato 1012 suffragi.

Centrodestra unito contro le liste civiche

Il risultato delle urne ha confermato la trazione-centrodestra come motore amministrativo. Non è bastato a Stroppiana e Fogliati mettere in campo compagini trasversali e svincolate dai partiti. Un tasto, questo, sul quale hanno battuto per tutta la campagna elettorale, a fronte di un centrodestra unito. Centrodestra che ha sfruttato l’onda lunga leghista. Non per nulla gli uomini di Salvini, sei in lizza, hanno voluto all’interno del simbolo il logo Lega come riconoscimento di un percorso politico.

Il neo sindaco: «L’attesa mi ha stravolto»

Paolo Lanzavecchia, dal suo quartier generale di corso Libertà, ha trascorso un pomeriggio tesissimo. «Sono stravolto – sono le sue prime parole – Non solo per la campagna elettorale logorante ma, soprattutto, per l’attesa». Il suo verbo è «aria nuova. Da domani (oggi per chi legge n.d.r.) si comincia a lavorare. Sono contento delle telefonate ricevute da Stroppiana e Fogliati. Spero in una loro opposizione seria e costruttiva: insieme possiamo fare tanto, il mio motto che manterrò».

Prima la Giunta e poi le manifestazioni

Ha le idee chiare il nuovo sindaco sui primi passi da muovere in municipio. «Lavorerò alla costruzione della giunta, poi l’approccio alle prossime manifestazioni in scadenza». Mauro Stroppiana è deluso per il risultato. «I canellesi hanno scelto un’altra strada. A Paolo Lanzaveccchia auguro buon lavoro. Certamente continueremo quest’esperienza – Saremo una minoranza collaborativa e attenta al lavoro che si farà». Fausto Fogliati si dice «soddisfatto per il risultato raggiunto, anche se si poteva fare qualcosa in più. Il treno della Lega alle europee e regionali ha certamente influito. Ho già riunito il gruppo e vogliamo continuare l’esperienza di questi tre mesi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente