La Nuova Provincia > Attualità > Casa del Popolo, tre giorni di festa tra incontri, musica e gastronomia
Attualità, Cultura e spettacoli Asti -

Casa del Popolo, tre giorni di festa tra incontri, musica e gastronomia

Presentato ieri il cartellone della manifestazione in programma dall'11 al 13 settembre, anticipata da un appuntamento sul tema del precariato

Presentata la Festa della Casa del Popolo

Festa solo rimandata, causa emergenza sanitaria, quella che si svolgerà dal 10 al 13 settembre.
Solitamente, infatti, la tradizionale “Festa della Casa del Popolo” aveva luogo, in via Brofferio 129, nei primi giorni del mese di luglio. “Abbiamo preferito il periodo settembrino dopo aver verificato che tutte le norme di sicurezza potessero essere rispettate”, ha esordito Giovanni Pensabene che ha condotto ieri (sabato) la conferenza stampa di presentazione insieme a Claudia Rozzo, Stefano Bego e Mauro Bosio.

Il programma

Un evento ricco di appuntamenti, di incontri, di approfondimenti e musica dove non mancherà il lato enogastronomico. “Il tema, filo conduttore dell’evento – ha detto Pensabene – continua ad essere l’attenzione verso i cosiddetti “ultimi” e quest’anno, in particolare, verso il mondo del lavoro”.
Ad anticipare la festa vera e propria, che inizierà venerdì, La Casa del Popolo ospiterà giovedì 10 settembre Sandrino Graceffa, di passaggio ad Asti. Graceffa, francese ma di genitori italiani, è tra i fondatori di SMART (Società Mutualistica per Artisti) e, insieme a Davide Serafin autore di “Senza più valore” e Schiavi elettrici”, intratterrà, dalle 18, con una chiacchierata sulla precarizzazione del mondo del lavoro e sulle risposte che si possono dare a questa problematica.
Venerdì 11 settembre, con inizio alle 18, si affronterà una questione spinosa, quella sul caporalato in Piemonte. Interverranno il professor Donatiello, docente dell’Università di Torino, e Chiara Sacchetto della Cooperativa Sociale Esperanto e Rob-In. Ci saranno anche produttori locali che esporranno e faranno degustare i loro prodotti. Seguirà la cena alle 20 e la musica alle 21, con Francamente e Anna Castiglia. “Sabato 12 settembre sarà una giornata legata al tema del prossimo Referendum che affronteremo insieme alla docente costituzionalista Anna Maria Poggi, una delle massime esperte italiane di diritto regionale – ha sottolineato Giovanni Pensabene – si parlerà della ragione del NO e di come la riduzione dei parlamentari sarebbe semplicemente un modo per ridurre anche la democrazia”. Poi grigliata con alternativa vegetariana e concerto delle Formula Viola.
Domenica 13 settembre infine, si chiuderà la festa dedicando la giornata ai problemi locali e in particolare ai temi legati all’attuale Amministrazione comunale. “Quale futuro per la nostra città” sarà infatti il titolo della tavola rotonda che, a partire dalle 18, si terrà alla Casa del Popolo. “Un incontro per immaginare un po’ la città del futuro – ha spiegato Mauro Bosio – in cui verranno coinvolte figure politiche e associazioni, ma che sarà aperta anche a tutta la cittadinanza”. E, per finire, cena a lume di candela a base di pesce accompagnata da sottofondo musicale.
Per le cene è necessaria la prenotazione al numero 366/3792000.

Il Festival Notte Rossa Barbera

Gli eventi però non termineranno domenica 13 settembre, perché il 19 settembre si continuerà con un post-festa. “La Casa del Popolo, dopo il rinvio del 7 marzo scorso – ha infatti informato Claudia Rozzo – riuscirà finalmente a partecipare al “Festival Notte Rossa Barbera”, evento musicale ed enogastronomico dedicato a Fred Buscaglione con cena piemontese, vini forniti dall’organizzazione del festival e intrattenimento a cura di due gruppi musicali”.

Riparte l'”Officina dei saperi”

“Dal 25 settembre poi – ha concluso – continueranno le lezioni di “Officina dei saperi”, progetto giunto al secondo anno che vede protagonisti ragazzi dai 15 ai 29 anni che hanno la possibilità di accedere gratuitamente a diversi corsi”. Ad aprire questa edizione sarà un corso di cucina della durata di 64 ore con cadenza settimanale, integrato poi da un corso sulla sicurezza sul lavoro e da uno di Haccp. Ogni venerdì, dalle 15, i ragazzi che parteciperanno potranno cimentarsi nella preparazione di piatti e la giornata verrà conclusa da una cena, aperta anche ad altre persone, preparata dagli allievi. Per informazioni e iscrizioni tel. 347/3483221.

Articolo precedente
Articolo precedente